• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/16310    nella regione Campania risultano attivi i seguenti registri tumori:     1) il registro tumori dell'Asl NA3 Sud (attivo dal 1996 e che comprende anche Acerra e...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-16310presentato daMICILLO Salvatoretesto diMartedì 18 aprile 2017, seduta n. 780

   MICILLO, BUSTO, DAGA, DE ROSA, MANNINO, TERZONI, ZOLEZZI, NESCI e COLONNESE. — Al Ministro della salute, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. — Per sapere – premesso che:
   nella regione Campania risultano attivi i seguenti registri tumori:
    1) il registro tumori dell'Asl NA3 Sud (attivo dal 1996 e che comprende anche Acerra e Casalnuovo);
    2) il registro tumori dell'Asl di Salerno (attivo dal 1997);
    3) il registro tumori di Caserta (attivo dal 2012);
   vi sono inoltre altri 4 registri, afferenti ognuno a una ASL (ASL Napoli 2 Nord, ASL Napoli 1 Centro, ASL Benevento, ASL Avellino), che sono in fase di avvio e precisamente:
    ASL Napoli 2 Nord (comprendente 32 comuni con una copertura di circa 1.032.000 abitanti);
    ASL Napoli 1 Centro (comprendente 3 comuni con una copertura di circa 1.010.000 abitanti);
    ASL Benevento (comprendente 78 comuni con una copertura di circa 290.000 abitanti);
     ASL Avellino (comprendente 119 comuni con una copertura di circa 440.000 abitanti);
   in particolare con delibera n. 651 del 4 luglio 2013, in ottemperanza dei decreti del commissario ad acta n. 104 e 141 del 2012, è stato istituito il registro dei tumori sub-provinciale dell'ASL Napoli 2 Nord. Il registro è ubicato presso la U.O.C. «epidemiologia e prevenzione» afferente al dipartimento di prevenzione sito in Casavatore in Via Nicola Amore n. 2 al primo piano e con successiva delibera, la n. 707 del 18 luglio 2013, è stato individuato quale responsabile della gestione del suddetto registro il dottor Giancarlo D'Orsi, responsabile dell'U.O.S. «Epidemiologia descrittiva e valutativa»;
   per quanto riguarda i comuni campani rientranti nella terra dei fuochi, a causa dell'elevatissimo inquinamento che si registra nella zona dovuto allo smaltimento illegale – anche a mezzo combustione – di molteplici tipologie di rifiuti, vi sono numerosi studi medici che dimostrano la stretta correlazione esistente tra inquinamento ambientale e lo stato di salute dei cittadini che popolano tali territori;
   con deliberazione del Consiglio dei ministri in data 23 luglio 2009 il Governo ha proceduto alla nomina del Presidente pro tempore della regione Campania quale commissario ad acta per l'attuazione del piano di rientro dal disavanzo sanitario ai sensi dell'articolo 4, comma 2, del decreto-legge 1o ottobre 2007, n. 159, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 novembre 2007, n. 222 –:
   di quali dati siano in possesso i Ministri interrogati in ordine allo stato di attuazione del registro tumori dell'ASL Napoli 2 nord nonché per i comuni rientranti nel territorio della «terra dei fuochi»;
   se i Ministri interrogati intendano assumere iniziative, per quanto di competenza, per razionalizzare il sistema di raccolta e analisi dei dati relativi all'inquinamento ambientale in modo da chiarire il nesso esistente tra l'inquinamento ambientale e l'aumento dei casi di tumore. (4-16310)