• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/11156    il 18 novembre 2016 è stato approvato, con delibera della giunta regionale del Friuli Venezia Giulia n. 2224, lo schema di protocollo di intesa denominato «Per lo sviluppo delle...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-11156presentato daSPESSOTTO Ariannatesto diMercoledì 19 aprile 2017, seduta n. 781

   SPESSOTTO. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti . — Per sapere – premesso che:
   il 18 novembre 2016 è stato approvato, con delibera della giunta regionale del Friuli Venezia Giulia n. 2224, lo schema di protocollo di intesa denominato «Per lo sviluppo delle Infrastrutture, dell'accessibilità ai servizi ferroviari di interesse regionale compreso il trasporto transfrontaliero», protocollo siglato dalla presidente della regione Serracchiani e da Maurizio Gentile in data 22 novembre;
   tra gli interventi previsti nell'allegato 1 alla delibera di giunta regionale n. 2224, risulta anche il raddoppio della linea Udine-Palmanova Cervignano «raddoppio del binario tra la località di Bivio (Futuro PM) Cargnacco-Cervignano»;
   l'investimento economico complessivo relativo agli interventi inseriti nel protocollo è pari a 2,6 miliardi di euro, di cui i 541 milioni stimati per il raddoppio della linea Udine-Palmanova-Cervignano;
   tale opera era ricompresa nel contratto di programma 2012-2016 parte investimenti, siglato tra Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e RFI e presentato alle Camere l'8 agosto 2014, contratto nel quale, a pagina 44, viene previsto il raddoppio della linea Palmanova-Udine, per un costo di 170 milioni di euro, di cui 5 messi a disposizione dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti;
   anche nell'aggiornamento 2015 del contratto di programma, presentato nell'aprile 2016, per il raddoppio della Palmanova-Udine è previsto un costo complessivo di 170 milioni, di cui 5 già stanziati;
   nonostante il contratto di programma 2012-2016 sia ormai giunto a scadenza, lo schema del nuovo contratto di programma - parte servizi 2016-2021 non risulta essere stato trasmesso ancora alle Camere per la sua approvazione né si conosce se vi siano stati dei mutamenti nella previsione di spesa per l'opera in questione;
   nel settembre 2012, RFI ha presentato l'analisi costi-benefici dell'intero progetto per la nuova linea Alta velocità/Alta capacità Venezia-Trieste che ricomprende anche il raddoppiamento della linea Cervignano-Palmanova Udine;
   a pagina 22 di questo documento, RFI sostiene che lo studio di fattibilità per il raddoppio della Palmanova-Udine in affiancamento alla linea esistente è stato predisposto da Italferr nel 2006 e che il raddoppio della tratta Cervignano-Palmanova rientra, invece, tra gli interventi complessivi del progetto Alta velocità/Alta capacità Venezia-Trieste;
   RFI sostiene altresì che il raddoppio del tratto tra Cervignano e Palmanova consiste in 11 chilometri di cui 6 già in esercizio, per cui i 5 chilometri restanti di raddoppio, tra Strassoldo e Palmanova, da realizzare in affiancamento alla sede esistente, potrebbero rappresentare una possibile alternativa di medio periodo alla soluzione prevista nel progetto preliminare Alta velocità/Alta capacità;
   a pagina 24, RFI afferma che il costo per il raddoppio della linea Cervignano (Strassoldo) fino a Udine (nodo di Udine) costerebbe 250 milioni di euro;
   risulta alla interrogante che per il nodo di Udine, ricompreso nei citati contratti di programma, la regione e RFI abbiano già stanziato 60 milioni di euro, per cui ne rimarrebbero solo 190 per raddoppiare la linea da Strassoldo a Udine (Cargnacco);
   interrogata in merito, l'assessore ai trasporti del Friuli Venezia Giulia rispondeva che «Relativamente alla stima dei costi per il raddoppio della Udine-Cervignano, si tratta di quanto indicato dalle strutture tecniche di Rfi» –:
   se il Ministro possa fornire maggiori informazioni e aggiornamenti in merito alle previsioni di spesa per la realizzazione del raddoppio della linea Cervignano-Palmanova-Udine, con particolare riferimento alla divergente stima dei costi contenuta nell'ultimo contratto di programma, nell'analisi costi-benefici effettuata da RFI nel 2012 e, da ultimo, nel protocollo d'intesa Friuli Venezia Giulia-RFI, tali da escludere l'esposizione a un possibile danno erariale derivante dalla firma del protocollo di cui in premessa;
   se il Ministro possa altresì fornire elementi in merito al contenuto del nuovo contratto di programma - parte servizi 2016-2021, con particolare riguardo alle previsioni di spesa aggiornate per il raddoppio della linea Udine-Cervignano.
   (5-11156)