• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.3/03681 BAROZZINO, DE PETRIS, BOCCHINO, CAMPANELLA, URAS - Al Ministro della salute - Premesso che: il 10 aprile 2017, è stato presentato alla stampa, presso il policlinico universitario...



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-03681 presentata da GIOVANNI BAROZZINO
mercoledì 19 aprile 2017, seduta n.808

BAROZZINO, DE PETRIS, BOCCHINO, CAMPANELLA, URAS - Al Ministro della salute - Premesso che:

il 10 aprile 2017, è stato presentato alla stampa, presso il policlinico universitario "Agostino Gemelli" di Roma, il "rapporto Osservasalute 2016: lo Stato di salute e qualità dell'assistenza nelle Regioni italiane";

il rapporto si è rivelato nel tempo uno strumento estremamente efficace, poiché fornisce annualmente i risultati del check-up della devolution in sanità, corredando dati e indicatori con un'analisi critica sullo stato di salute degli italiani e sulla qualità dell'assistenza sanitaria a livello regionale;

tenuto conto che:

uno degli obiettivi dello studio è fornire un quadro aggiornato delle tendenze di incidenza e prevalenza dei tumori a livello regionale in un periodo che va dal 2010 al 2015. L'analisi si concentra sui tumori di maggior impatto nella popolazione ovvero il tumore del polmone, i tumori del colon-retto, della mammella femminile e della cervice uterina. Lo studio poi disaggrega i dati per regione ripartendoli, altresì, in Nord-Centro-Sud ed isole;

dall'analisi dei dati emerge, in maniera preoccupante, che in Basilicata l'incidenza dei tumori è aumentata significativamente. Più in particolare si assiste ad un aumento del 20 per cento dei casi di tumore ai polmoni negli uomini, così come è in aumento del 32 per cento negli uomini l'incidenza dei tumori del colon-retto, percentuale ben al di sopra della media nazionale che si attesta ad un aumento del 26 per cento. Non sembra andare meglio alle donne, che vedono aumentare i casi di tumore al colon-retto del 27 per cento che supera di gran lunga la media nazionale del 19 per cento. Ma davvero inquietante è l'aumento dei casi di tumore alla mammella, che segna un incremento del 40 per cento con una media nazionale che si ferma ad un aumento del 23 per cento;

considerato che i tumori sono una patologia multifattoriale e molto complessa e i tempi di latenza tra l'esposizione ai fattori di rischio, che favoriscono l'insorgenza della malattia, e lo sviluppo di un tumore sono molto lunghi,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza di quanto esposto e se non ritenga di dovere intervenire urgentemente, per chiarire le cause che hanno determinato un così preoccupante aumento dei casi di tumore;

quale iniziative intenda intraprendere, per contenere l'incidenza dei tumori sulla popolazione lucana.

(3-03681)