• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.9/02085/021 in sede di esame dell'AS 2085 recante "legge annuale per il mercato e la concorrenza", premesso che: l'articolo 17 del decreto legislativo 13 agosto 2010, n. 141, recante "Attuazione...



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/2085/21 presentato da ANDREA MANDELLI
mercoledì 3 maggio 2017, seduta n. 816

Il Senato,
in sede di esame dell'AS 2085 recante "legge annuale per il mercato e la concorrenza",
premesso che:
l'articolo 17 del decreto legislativo 13 agosto 2010, n. 141, recante "Attuazione della direttiva 2008/48/CE relativa ai contratti di credito ai consumatori, nonché modifiche del titolo VI del testo unico bancario (decreto legislativo n. 385 del 1993) in merito alla disciplina dei soggetti operanti nel settore finanziario, degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi", disciplina le cause di incompatibilità con l'esercizio dell'attività di agente in attività finanziaria e di mediatore creditizio;
occorrerebbe introdurre, in analogia a quanto previsto dal citato articolo 17, norme per la prevenzione del conflitto di interessi delle banche e degli intermediari finanziari detentori di quote di partecipazione in imprese o società che svolgono attività di intermediazione immobiliare,
impegna il Governo:
a valutare la possibilità di adottare misure volte a prevedere:
- il divieto per i dipendenti, gli agenti e i collaboratori di banche e intermediari finanziari di svolgere attività di intermediazione immobiliare;
- il divieto ai dipendenti di imprese di intermediazione immobiliare nelle quali banche ed intermediari finanziari detengono quote di partecipazione di ricoprire ruoli ed incarichi di amministrazione, direzione o controllo nelle banche e intermediari finanziari ovvero di esercitare un'attività a qualsiasi livello nell'ambito della rete commerciale dei medesimi;
- il divieto per le banche e gli intermediari finanziari di detenere, nelle imprese o società che svolgono attività di intermediazione immobiliare, partecipazioni che rappresentano almeno il dieci per cento del capitale o che attribuiscono almeno il dieci per cento dei diritti di voto o che comunque consentono di esercitare un'influenza notevole;
- a tutela del consumatore e nel rispetto dell'articolo 2744 del codice civile, il divieto della diffusione, da parte delle banche e degli intermediari finanziari, di dati ed informazioni di carattere bancario e finanziario relativi ai propri clienti correntisti alle imprese o società di intermediazione immobiliare nelle quali le banche e gli intermediari finanziari medesimi detengono quote di partecipazione;
- una sanzione amministrativa per chiunque contravviene a tali divieti.
(numerazione resoconto Senato G51.200)
(9/2085/21)
MANDELLI, PELINO, MUNERATO, RIZZOTTI, SERAFINI, ZUFFADA, SCILIPOTI ISGRO', SCOMA