• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/07513 LAI - Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali - Premesso che: con la legge regionale n. 8 del 2016, la Regione Sardegna ha istituito l'agenzia FoReStas procedendo altresì alla...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-07513 presentata da BACHISIO SILVIO LAI
martedì 16 maggio 2017, seduta n.822

LAI - Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali - Premesso che:

con la legge regionale n. 8 del 2016, la Regione Sardegna ha istituito l'agenzia FoReStas procedendo altresì alla soppressione dell'Ente Foreste della Sardegna;

in virtù di tale legge, il personale del disciolto ente è transitato, con il subentro di FoReStas, da Enpaia, quale ente di previdenza agricola, a Inps;

l'agenzia FoReStas, con una missiva del 22 luglio 2016, ha comunicato a Enpaia che l'Inps dal 10 maggio 2016 aveva provveduto all'inquadramento del personale dell'agenzia nella gestione previdenziale; con la stessa missiva si chiedeva di conoscere le procedure da adottarsi in merito alle somme accantonate al 30 aprile 2016 a titolo di trattamento di fine rapporto e conto individuale;

l'Enpaia, con nota in data 28 luglio 2016, comunicava che il trattamento di fine rapporto non avrebbe potuto essere corrisposto, ma sarebbe stato restituito al datore di lavoro; di contro, sarebbe stato corrisposto ai lavoratori il fondo di previdenza sino all'ultimo giorno di permanenza nel settore dell'agricoltura;

l'Inps, in data 19 ottobre 2016, confermava l'avvenuta iscrizione alla Cpdel (Cassa pensioni dipendenti enti locali) a far data dalla cessazione della gestione privata Enpaia, avvenuta il 30 aprile 2016;

considerato che:

ad oltre un anno dalla soppressione dell'Ente Foreste della Sardegna e dalla istituzione dell'agenzia FoReStas, non risulterebbero ancora versate ai lavoratori le somme relative al fondo individuale integrativo e non risulterebbe trasferito il TFR da Enpaia a Inps per ciascun dipendente;

Inps ed Enpaia fanno sapere di non aver ricevuto istruzioni in tal senso dal Ministero del lavoro, al quale si sono rivolti ponendo specifici quesiti;

non ci sono valide ragioni giuridiche che giustifichino il trattenimento da parte di Enpaia delle somme dovute ai lavoratori,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza dei fatti esposti e quali azioni siano state intraprese dai dipartimenti competenti per garantire la dovuta e necessaria vigilanza e la tutela dei diritti dei lavoratori;

se e in quali tempi interverrà per giungere alla soluzione dei problemi elencati in premessa e, in particolare, per favorire la corresponsione delle somme dovute dall'Enpaia agli impiegati e dirigenti dell'agenzia FoReStas a titolo di conto individuale e il trasferimento del trattamento di fine rapporto dello stesso personale all'agenzia FoReStas.

(4-07513)