• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/11386    l'8 febbraio 2017, nella seduta 19, la Commissione riserva naturale statale del litorale romano ha espresso parere negativo, obbligatorio e vincolante, nell'area di sua competenza, al...



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-11386presentato daDE ROSA Massimo Felicetesto diMercoledì 17 maggio 2017, seduta n. 798

   DE ROSA, DAGA, BUSTO, MICILLO, TERZONI, ZOLEZZI e VIGNAROLI. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti . — Per sapere – premesso che:
   l'8 febbraio 2017, nella seduta 19, la Commissione riserva naturale statale del litorale romano ha espresso parere negativo, obbligatorio e vincolante, nell'area di sua competenza, al tracciato dall'autostrada dall'A12 (autostrada Roma-Civitavecchia) – Fiume Tevere, fino alla via Cristoforo Colombo;
   il parere ostativo della Crnslr si aggiunge a quello dei comuni di Roma, Pomezia, Ardea, Cori e alle osservazioni critiche avanzate dai comuni di Aprilia e Latina;
   il nuovo codice degli appalti rende obbligatoria la consultazione preventiva delle comunità interessate dalla realizzazione delle opere per le infrastrutture con un impatto rilevante sull'ambiente e sull'assetto del territorio. Le amministrazioni aggiudicatrici e gli enti aggiudicatori dovranno pubblicare, sul proprio sito internet, i progetti di fattibilità relativi ai grandi progetti infrastrutturali e di architettura di rilevanza sociale, e gli esiti della consultazione pubblica;
   gli enti, i comitati e le associazioni locali si sono espresse contro questa grande opera e hanno proposto alternative più economiche e meno inquinanti. Nello specifico si propone l'adeguamento in sicurezza della via Pontina da Roma a Terracina; la costruzione di una nuova rete di treno-tram denominata «M3»; il potenziamento della rete ferroviaria attuale Roma-Latina, Nettuno-Campoleone e Ciampino-Velletri;
   la costruzione del tratto autostradale, Roma-Latina implica un forte impatto sul delicato ecosistema protetto dei siti di interesse comunitario di Castel di Decima e Castel Porziano in prossimità dell'area di Tor De’ Cenci;
   la realizzazione del tratto di Cisterna-Valmontone provocherà l'espropriazione di circa 46 aziende agricole lungo il tracciato e la compromissione di decine di aziende collocate sui 200 metri fuori dal tracciato provocata dall'inquinamento dei gas di scarico delle auto sulle produzioni agricole biologiche (la quasi totalità), con la compromissione del monumento naturale di Giulianello, del turismo naturalistico e storico-naturale;
   nell'allegato infrastrutture al documento di economia e finanza 2017, l'applicazione del project review ha comportato lo stralcio di alcune opere infrastrutturali tra cui il corridoio autostradale tirrenico nord Livorno-Civitavecchia. Il progetto dell'opera precedentemente prevista è stato accantonato, intervenendo in via alternativa sulla messa in sicurezza della via Aurelia a due corsie con la previsione di corsie d'emergenza, ma incredibilmente sono stati confermati il corridoio tirrenico sud A12-Roma-Latina e la bretella Cisterna-Valmontone –:
   se il Ministro interrogato non intenda assumere iniziative per l'applicazione del project review relativamente al progetto del corridoio tirrenico Sud e della bretella Cisterna-Valmontone per consentire una ulteriore valutazione del rapporto costi-benefici dell'intera opera, anche in considerazione dello stralcio del progetto ad esso collegato del corridoio autostradale tirrenico nord Livorno-Civitavecchia.
(5-11386)