• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/16784    i «rave party» sono manifestazioni musicali autogestite ed illegali nate verso la fine degli a Ottanta. Si tengono di solito in spazi isolati, per esempio all'interno di aree industriali...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-16784presentato daLAVAGNO Fabiotesto diMercoledì 31 maggio 2017, seduta n. 807

   LAVAGNO. — Al Ministro dell'interno . — Per sapere – premesso che:
   i «rave party» sono manifestazioni musicali autogestite ed illegali nate verso la fine degli a Ottanta. Si tengono di solito in spazi isolati, per esempio all'interno di aree industriali abbandonate o in grandi spazi aperti, come campi, cave, boschi e foreste, con durata variabile da una notte fino a più di una settimana;
   i « rave party» sono abitualmente organizzati e promossi attraverso i social media, pubblicamente accessibili attraverso la rete internet, ed è quindi teoricamente possibile averne anticipatamente notizia ed assumere provvedimenti diretti ad evitarne lo svolgimento e le conseguenze;
   nella notte tra il 27 ed il 28 maggio 2017, presso l'area dell'ex autodromo in località Morano sul Po (AL) nella zona dell'area di salvaguardia del parco regionale del Po, tra i comuni di Pontestura, Coniolo e Morano, un migliaio di persone si sono date appuntamento per un rave party. Il rave si è concluso dopo due giorni, ovvero il 29 maggio 2017. L'intervento delle forze dell'ordine, richiesto da più e segnatamente dagli amministratori locali, ha permesso di identificare circa 400 persone provenienti da tutta Italia, dalla Repubblica Ceca, dalla Francia e dalla Germania. La manifestazione, con emissioni sonore, ha arrecato notevole disturbo alle popolazioni locali, disperdendo rifiuti, e sarebbero stati registrati vari atti di furto e vandalismo nelle aree interessate dall'evento ed in quelle limitrofe, oltre a vari danni alle colture;
   già nell'agosto del 2016, quasi 10 mila i ragazzi da tutta Europa si erano radunati a Frassineto Po (AL) sulla sponda sinistra della Sesia. In quel caso gli eventi si sono succeduti in modo reiterato in più notti e sono stati segnalati furti di biciclette, danneggiamenti, atti di vandalismo e notevoli disagi alla popolazione. La grande quantità di rifiuti abbandonati ha comportato grandi costi per la raccolta ed il conferimento che sono gravati sui comuni che hanno ospitato, loro malgrado, questi eventi –:
   se il Ministro interrogato sia stato informato di quanto esposto in premessa e quali iniziative di competenza intenda adottare per contrastare l'organizzazione di eventi come quelli descritti. (4-16784)