• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/04444-A/083    premesso che:     la Provincia autonoma di Bolzano concorre al conseguimento degli obiettivi di finanza pubblica, in applicazione dell'articolo 79, comma 1, lettera c), del...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/04444-A/083presentato daALFREIDER Danieltesto diMercoledì 31 maggio 2017, seduta n. 807

   La Camera,
   premesso che:
    la Provincia autonoma di Bolzano concorre al conseguimento degli obiettivi di finanza pubblica, in applicazione dell'articolo 79, comma 1, lettera c), del decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1972, n. 670, recante lo Statuto speciale per il Trentino-Alto Adige, mediante l'assunzione di oneri pari a 100 milioni di euro annui in relazione all'esercizio di funzioni statali sul territorio provinciale;
    il predetto importo di 100 milioni di euro è trattenuto annualmente a valere sulle quote dei tributi statutariamente spettanti e viene svincolato in misura corrispondente alla dimostrazione dell'avvenuto esborso da parte della Provincia autonoma di Bolzano in esecuzione di specifici accordi con il Governo, ai sensi dell'articolo 2, comma 123, della legge n. 191 del 2009; con l'Intesa sottoscritta in data 17 dicembre 2010 tra il Commissario Delegato per l'emergenza di sovrappopolamento degli istituti penitenziari e il Presidente della Provincia autonoma di Bolzano, la costruzione del nuovo carcere di Bolzano è considerata opera infrastrutturale di competenza dello Stato e la Provincia Autonoma si è assunta l'onere del finanziamento a valere sul fondo di cui all'articolo 79, comma 1, lettera c), del decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1972, n. 670;
    la prima versione del Piano carceri approvato il 24 giugno 2010 prevedeva la realizzazione del nuovo istituto penitenziario a Bolzano con oneri a carico del bilancio dello Stato, per un importo complessivo di 25 milioni di euro;
    il successivo Piano carceri del 31 gennaio 2012, elaborato a seguito dei tagli per un importo di 228 milioni di euro, ha rimodulato e riprogrammato gli interventi e che le somme, in precedenza finalizzate alla realizzazione del carcere di Bolzano, sono state destinate al finanziamento di altri interventi previsti nel medesimo Piano;
    lo svincolo delle risorse a favore della Provincia autonoma di Bolzano presuppone che a fronte dell'assunzione di oneri da parte della Provincia, l'Amministrazione centrale registri una corrispondente riduzione di spesa;
    ad oggi non sussistono disponibilità da poter ridurre, in quanto le risorse del Piano carceri risultano tutte finalizzate;
    posto che la Provincia autonoma di Bolzano e il Governo concordano con specifico Accordo le modalità e i tempi per assicurare comunque il concorso alla finanza pubblica di cui all'articolo 79, comma 1, lettera c), del decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1972, n. 670,

impegna il Governo

ad assegnare al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti l'importo complessivo di 25 milioni di euro, su base pluriennale, per la realizzazione del carcere di Bolzano, a valere sulle risorse del Fondo di cui all'articolo 1, comma 140, lettera e), sull'edilizia pubblica, in coerenza con i saldi di finanza pubblica e, con successivi accordi verranno stabilite le modalità e i tempi per assicurare comunque il concorso alla finanza pubblica della Provincia autonoma di Bolzano come indicato in premessa.
9/4444-A/83. Alfreider, Gebhard, Plangger, Schullian.