• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/16933    secondo quanto ha dichiarato il direttore generale dell'Ente nazionale per l'aviazione civile, Alessio Quaranta, in occasione della presentazione del rapporto e del bilancio sociale 2016...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-16933presentato daCATANOSO Basiliotesto diMercoledì 14 giugno 2017, seduta n. 813

   CATANOSO. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti . — Per sapere – premesso che:
   secondo quanto ha dichiarato il direttore generale dell'Ente nazionale per l'aviazione civile, Alessio Quaranta, in occasione della presentazione del rapporto e del bilancio sociale 2016 di Enac, l'Italia avrebbe ricevuto dalla Libia una richiesta di assistenza per consentirle di ristabilire i collegamenti aerei con l'Unione europea;
   l'occasione per l'Italia di inserirsi in attività strategiche libiche, rivestono grande importanza sia per le positive ricadute economiche, sia per il posizionamento geo-strategico del Paese;
   ove le istituzioni italiane fossero state più accorte e presenti, si sarebbe potuto aiutare, con i relativi guadagni in termini di prestigio internazionale, ricchezza nazionale e, ci si consenta, di orgoglio per le capacità tecniche e professionali degli esperti aeronautici italiani, l'aviazione civile libica a riprendere i voli commerciali con l'Unione europea;
   alla richiesta della Libia non si è dato corso, sempre secondo il direttore generale dell'Enac, perché l'Ente non ha personale a sufficienza;
   senza le nuove risorse di personale non è stato possibile rispondere positivamente alla richiesta della Libia che, stanca di aspettare, si è poi rivolta alla Francia;
   al danno si è aggiunta la beffa, in quanto le autorità aeronautiche francesi hanno contattato l'Enac perché collabori a questa loro «nuova» attività;
   si dovrebbero mettere a disposizione di altri, anche se Stati alleati e dalle ottime relazioni internazionali, la competenza italiana perché l'Italia non può garantire direttamente tale servizio;
   l'interrogante condivide la proposta del presidente dell'Enac Vito Riggio e del direttore generale dello stesso ente Alessio Quaranta di poter, almeno, utilizzare l'avanzo di amministrazione per assumere nuovo e qualificato personale;
   da ben 12 anni consecutivi l'Enac ha bilanci in attivo ed il 2016 si è chiuso con un avanzo di amministrazione di 30 milioni di euro;
   l'Enac rappresenta un ente pubblico con una gestione amministrativa, contabile e professionale eccellente e da anni chiede di poter utilizzare gli avanzi di bilancio, almeno in parte, per assumere personale specializzato;
   la presidenza e la direzione generale dell'Enac hanno avanzato anche la proposta di rinunciare ai contributi statali, pur di avere la possibilità di assumere personale specialistico, necessario ad aumentare l'avanzo di amministrazione –:
   se corrisponda al vero quanto esposto in premessa ed, in caso affermativo, quali iniziative intenda adottare il Ministro interrogato al fine di risolvere la problematica. (4-16933)