• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/11661    le preparazioni magistrali di origine vegetale a base di cannabis possono essere allestite in farmacia dietro presentazione di prescrizione medica non ripetibile;    la sostanza...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-11661presentato daMANTERO Matteotesto diMartedì 27 giugno 2017, seduta n. 821

   MANTERO, FERRARESI, SILVIA GIORDANO, LOREFICE, GRILLO, DI VITA, COLONNESE e NESCI. — Al Ministro della salute . — Per sapere – premesso che:
   le preparazioni magistrali di origine vegetale a base di cannabis possono essere allestite in farmacia dietro presentazione di prescrizione medica non ripetibile;
   la sostanza attiva a base di cannabis denominata Cannabis FM-2, prodotta dallo Stabilimento farmaceutico militare di Firenze (Scfm), è costituita da infiorescenze essiccate e triturate, contiene percentuali di THC compresa tra il 5 e l'8 per cento e di Cannabidiolo (CBD) tra il 7,5 e il 12 per cento;
   la convenzione tra Ministero della salute-Direzione generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico e Agenzia industrie difesa, per conto dello Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze («S.C.F.M.»), prevede che la distribuzione alle farmacie avvenga sotto la responsabilità dello Scfm, ad un prezzo di euro 6,88 al grammo, Iva esclusa;
   la cannabis importata dall'Olanda è acquistata dalle farmacie italiane ad un prezzo che varia dagli 8 euro ai 10 euro + IVA al 22 per cento al grammo;
   i farmacisti che allestiscono preparazioni magistrali a base di cannabis dovranno attenersi alle Norme di buona preparazione (Nbp) ricordando che eventuali attività di estrazione prevedono la titolazione del/dei principio/principi attivo/i dell'estratto, anche per la redazione dell'etichetta con la definizione della stabilità opportunamente indicata (farmacopea ufficiale, XII edizione 2008 pagina 1415 e seguenti). La sostanza attiva vegetale, dopo l'estrazione, deve essere accantonata e smaltita come i medicinali inutilizzabili. La vigilanza sulle attività delle farmacie è esercita dalle Asl competenti per territorio, ai sensi dell'articolo 14, comma 3, lettera n) della legge n. 833 del 1978 e successive modificazioni ed integrazioni nell'ambito delle attività di vigilanza periodica sulle farmacie;
   il Ministero della salute ritenendo necessario consentire l'accesso alle terapie a base di cannabis infiorescenze a costi adeguati e tenuto conto sia della fluttuazione dei costi di produzione che della media dei costi di distribuzione, con il decreto ministeriale 23 marzo 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 127 del 3 giugno 2017, di modifica del decreto ministeriale 18 agosto 1993, ha determinato che il prezzo di vendita al pubblico delle infiorescenze di cannabis è di euro 9,00 al grammo;
   quali siano le ragioni sottese alla determinazione del prezzo di vendita al pubblico delle infiorescenze di cannabis, pari a 9 euro al grammo, come indicato nel decreto ministeriale 23 marzo 2017;
   se sia prevista una riduzione del prezzo di vendita alle farmacie, alle Asl e gli ospedali della cannabis FM-2, prodotta dallo Stabilimento farmaceutica militare di Firenze;
   se il prezzo di vendita delle inflorescenze di cannabis di 9 euro al grammo, previsto dal decreto citato, corrisponda al prezzo massimo di vendita al pubblico per tutte le preparazioni galeniche a base di cannabis (ad esempio olio, cartine, e altro);
   come si intenda evitare che la riduzione del prezzo di vendita delle inflorescenze di cannabis, prevista nel decreto ministeriale 23 marzo 2017, possa mettere a rischio un'adeguata disponibilità del preparato per i malati.   (5-11661)