• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/11658    in un articolo pubblicato sul quotidiano online www.repubblica.it in data 22 maggio 2017 a firma della giornalista Greta Maria, dal titolo «Medicina, test copiato dal web ? Boom...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-11658presentato daD'UVA Francescotesto diMartedì 27 giugno 2017, seduta n. 821

   D'UVA. — Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca . — Per sapere – premesso che:
   in un articolo pubblicato sul quotidiano online www.repubblica.it in data 22 maggio 2017 a firma della giornalista Greta Maria, dal titolo «Medicina, test copiato dal web ? Boom sospetto di ricerche su Wikipedia durante le ore del concorso» sono state paventate preoccupanti irregolarità nello svolgimento del test per l'accesso alle scuole di specializzazione in medicina e chirurgia negli anni 2015-2016;
   in particolare, la giornalista riferisce che «Alle denunce e ai ricorsi segue la controprova: un gruppo di medici concorrenti ha interrogato l'enciclopedia online sulle definizioni-chiave dei concorsi per le scuole di specializzazione di Medicina e Chirurgia 2015-16. Concetti quasi mai cercati divengono “popolarissimi” proprio nelle due ore in cui si svolgevano le prove»;
   infatti, secondo una ricerca effettuata da alcuni medici che hanno partecipato al concorso, nelle date (e soprattutto nelle ore) in cui si sono svolte le prove selettive, sia nel 2015 che nel 2016, vi è stato un record di consultazioni della nota enciclopedia online raggiungibile all'indirizzo web www.wikipedia.it, proprio con riferimento agli argomenti oggetto delle domande del test di ammissione alle scuole di specializzazione;
   la giornalista prosegue segnalando che «Parole chiave cercate quasi mai dal 2008 al 2017, ma super cliccate da raggiungere volumi storici il 28 luglio 2015 e il 19 luglio 2016. Record di interesse per il “legamento epatoduodenale”: 73.81 pageviews su Wikipedia, esattamente alle 12 di mattina. E se contiamo anche le ricerche su altri siti, i numeri aumentano: si arriva anche a 1300 ricerche nella stessa ora, nello stesso giorno, per lo stesso e unico motivo. Lo stesso per “volumi polmonari”, “pancreatite acuta”, “nitroprussiato di sodio”, “lemnisco mediale”, “scala Hounsfield” e tanti altri. Salti vertiginosi da uno a cento nella scala di ricerche Wikipedia e per di più nell'arco di otto anni. Come mai “Muscoli sopraioidei” raggiunge più di 100 pageviews su Wikipedia giusto il 19 luglio 2016 alle ore 12 ? E il 4 luglio dello stesso anno o giorno 8, o 10, o il 24 non riesce a raggiungere nemmeno 20 pagine viste ? E come mai “fattore di crescita derivato dalle piastrine” è diventato magicamente di interesse comune un'ora prima dell'esame del 19 luglio 2016 raggiungendo le 50 pageviews durante il test ? E prima non l'aveva cercato nessuno.»;
   sicché, stante la nota del 13 maggio 2017 con cui il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca ha annunciato che per l'anno in corso i test di ammissione si svolgeranno nel mese di ottobre e alla luce di quanto reso noto dall'articolo pubblicato dal quotidiano online www.repubblica.it in data 22 maggio 2017, sussiste il preoccupante pericolo che la procedura concorsuale possa venire alterata dalla consultazione di informazioni sul web da parte dei concorsisti durante l'espletamento, così come dimostrerebbero i dati sopra riportati –:
   se il Ministro interrogato in occasione dell'espletamento della prova di accesso alle scuole di specializzazione di medicina e chirurgia dell'anno 2017, intenda assumere iniziative per organizzare un'adeguata attività di sorveglianza tramite l'ausilio di specifici strumenti che interdicano il collegamento alla rete internet di dispositivi cellulari o tablet, al fine di garantire un corretto svolgimento della prova medesima ed assicurare a ciascun partecipante la parità di chance ed il riconoscimento del merito, impedendo che candidati preparati possano essere superati a causa di condotte illecite. (5-11658)