• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/11693    la Corte costituzionale, con sentenza n. 286 del 2016, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale della norma che non consente ai genitori, anche adottivi o non coniugati, di...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-11693presentato daGALGANO Adrianatesto diMercoledì 28 giugno 2017, seduta n. 822

   GALGANO, DAMBRUOSO, MARZANO, ROSTELLATO e CENTEMERO. — Al Ministro dell'interno . — Per sapere – premesso che:
   la Corte costituzionale, con sentenza n. 286 del 2016, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale della norma che non consente ai genitori, anche adottivi o non coniugati, di trasmettere ai figli il cognome materno e ha definito «indifferibile» l'intervento legislativo per disciplinare la materia;
   il Ministero dell'interno, ad integrazione della precedente, ha emanato la circolare n. 7 del 14 giugno 2017; nella stessa data, rispondendo alla prima firmataria del presente atto, il Ministro della giustizia ha sostenuto la logica riformatrice del disegno di legge n. 1628, all'esame della II Commissione giustizia del Senato, e ha assicurato che il Governo si adopererà per una rapida definizione dell’iter legislativo;
   nella nuova circolare, tuttavia, permangono ancora criticità, a cominciare dal fatto che il padre da solo può presentare la denuncia di nascita, senza considerare che potrebbe essere leso il diritto della madre che abbia concordato il doppio cognome ma anche che non vuole essere nominata;
   altra problematica attiene all'assenza di riferimenti ai nuovi nati con altri fratelli o sorelle e al fatto che i genitori possono solo chiedere che il cognome della madre sia aggiunto come secondo a quello del padre, sulla base di un'interpretazione per cui l'Italia è stata condannata dalla Corte di Strasburgo nel 2014;
   inoltre, il doppio cognome di uno o di entrambi i genitori va considerato in blocco, cosa che di fatto impedisce l'aggiunta del cognome materno quando uno o entrambi i genitori hanno un doppio cognome –:
   quali iniziative il Governo intenda mettere in campo per ovviare alle criticità riscontrate nella sopracitata circolare del Ministero dell'interno, derivanti dal mancato tempestivo insediamento di un tavolo interministeriale, e per fare in modo che ci si adegui alla sentenza della Corte per l'attribuzione «anche» del cognome materno. (5-11693)