• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/11835    il medico militare tenente colonnello Ennio Lettieri è stato recentemente audito in Commissione d'inchiesta sugli effetti dell'utilizzo dell'uranio impoverito presso la Camera dei...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-11835presentato daRIZZO Gianlucatesto diMercoledì 12 luglio 2017, seduta n. 832

   RIZZO, GRILLO e BASILIO. — Al Ministro della difesa . — Per sapere – premesso che:
   il medico militare tenente colonnello Ennio Lettieri è stato recentemente audito in Commissione d'inchiesta sugli effetti dell'utilizzo dell'uranio impoverito presso la Camera dei deputati;
   le rilevazioni, ampiamente riprese dagli organi di stampa nazionale, del medico Lettieri, riportano notizie ricadenti nel periodo 2015 e 2016, del personale italiano di stanza in Kosovo al seguito della missione internazionale denominata KFOR in corso nei balcani;
   il personale militare italiano, da tempo impegnato in questo teatro operativo estero, risulta dislocato presso i due campi militari denominati Comp Film City, in cui ha sede il comando multinazionale sotto l'egida NATO, presso la cittadina kosovara di Pristina e Villaggio Italia nei pressi della città di PEC;
   il dottor Lettieri rileva che al suo arrivo preso la base di Pristina nell'ottobre 2016 (Comp Film City), gli veniva subito fatto notare che l'acqua in bottiglia marca DEA, in distribuzione presso la mensa internazionale e nella palestra manifestava un sapore di dubbio gusto;
   allorché il dottor Lettieri riceve tale segnalazione si adoperava immediatamente per verificare quali analisi chimiche fossero già state eseguite dai suoi predecessori, trovando conferma, nei dati rilevati da precedenti analisi del 2015, che l'acqua distribuita conteneva valori anomali di bromato, cancerogeno di classe 2B;
   al momento sembrerebbe che l'acqua DEA naturale sia stata tolta dai banchi di distribuzione di Comp Film City, mentre quella frizzante sembrerebbe ancora in vendita –:
   se il Governo sia stato a conoscenza dei rischi dall'assunzione dell'acqua in bottiglia DEA distribuita al personale militare italiano e se, in base alla documentazione in suo possesso, non intenda rendere note le eventuali misure che sono state adottate per ridurre ed eliminare tali rischi per la salute umana;
   se abbia impartito istruzioni ai comandi militari affinché collaborino senza riserve con la magistratura, sia ordinaria che militare, nell'ambito dell'inchiesta volta a fare piena luce sulle eventuali violazioni di legge relative ai fatti narrati dal medico militare Lettieri, cominciando dal mettere a disposizione tutta la documentazione e le informazioni concernenti la presenza del personale italiano presso la base di Comp Film City. (5-11835)