• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.0/02856/013/ ... in sede di esame del disegno di legge di "Conversione in legge del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale", considerato...



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/2856/13/12 presentato da LUIGI D'AMBROSIO LETTIERI
lunedì 10 luglio 2017, seduta n. 476

Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge di "Conversione in legge del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale",
considerato che:
l'imposizione dell'obbligo vaccinale non può in alcun modo dare risultati concreti se non è accompagnato da un adeguato grado di conoscenza e di fiducia tra le persone;
che a tal fine è indiscutibile che un ruolo fondamentale debba essere svolto dagli operatori sanitari, i quali sono chiamati a testimoniare, per primi, l'importanza della cultura vaccinale;
che l'importanza dei vaccini, negli ultimi anni, è stata messa in discussione, anche da parte di taluni operatori sanitari, sulla base di dubbi infondati ed incertezze sulla loro efficacia;
tale atteggiamento ha determinato un progressivo calo del numero dei soggetti vaccinati, con il rischio di sviluppo di focolai epidemici di malattie attualmente sotto controllo e, nei casi più gravi, di ricomparsa di malattie considerate debellate nel nostro Paese;
rilevato che:
è, quindi, fondamentale prevedere innanzitutto per gli operatori sanitari una adeguata formazione in materia di vaccini, in modo tale che siano loro per primi a trasmettere alla popolazione una corretta informazione in merito all'importanza e alla sicurezza del loro impiego;
il principale strumento di aggiornamento professionale è costituito dall'obbligo della formazione continua in base al decreto legislativo n. 502 del 1992;
impegna il Governo a:
garantire che i professionisti sanitari, sottoposti all'obbligo della formazione continua in base al decreto legislativo n. 502 del 1992 che assicurano la cura e l'assistenza ai soggetti in età infantile ed adolescenziale, acquisiscano annualmente un adeguato numero di crediti formativi a seguito della partecipazione ad eventi relativi alla materia dei vaccini.
(0/2856/13/12)
D'AMBROSIO LETTIERI, MANDELLI