• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.9/02856/009 in sede di esame del disegno di legge di "Conversione in legge del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale", considerato...



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/2856/9 presentato da ANDREA MANDELLI
giovedì 13 luglio 2017, seduta n. 858

Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge di "Conversione in legge del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale",
considerato che:
la previsione dell'obbligo vaccinale potrebbe determinare notevoli difficoltà logistiche ed organizzative per le amministrazioni sanitarie locali chiamate a garantire l'erogazione e la piena fruibilità delle dosi obbligatorie, di immunizzazione;
il decreto, infatti, sarà in vigore già dal prossimo anno scolastico 2017/2018 e, pertanto, sarà necessario nell'immediato futuro far fronte al significativo numero di richieste di vaccinazioni e, quindi, gestire un sovraccarico importante di lavoro a parità di personale;
in via generale, la mole di lavoro che le strutture e gli operatori competenti si troveranno ad affrontare risulterà enorme e, come tale, difficile da smaltire entro settembre, con il rischio concreto di ritardi nell'assolvimento dell'obbligo vaccinale in tempo per l'avvio del prossimo anno scolastico;
rilevato che tali difficoltà logistiche ed organizzative potrebbero essere superate autorizzando i medici a vaccinare presso le farmacie di comunità, predisponendo a tal fine luoghi e spazi adeguati sotto il profilo igienico-sanitario e tecnico-logistico;
tale misura, invero, consentirebbe di garantire un accesso più rapido e comodo ai pazienti interessati dal provvedimento, grazie alla capillare presenza sul territorio delle farmacie,
impegna il Governo a valutare l'opportunità di prevedere che i medici siano autorizzati dalle ASL di competenza a somministrare i vaccini di cui al presente decreto presso le farmacie aperte al pubblico in spazi idonei sotto il profilo igienico-sanitario.
(numerazione resoconto Senato G1.104)
(9/2856/9)
MANDELLI, RIZZOTTI, D'AMBROSIO LETTIERI, GALIMBERTI