• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/11905    la scuola di lingue estere dell'Esercito (Slee) è stata fondata nel 1963 per «contribuire alla formazione del personale delle Forze armate e di altri corpi e amministrazioni dello Stato,...



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-11905presentato daVITO Eliotesto diMercoledì 19 luglio 2017, seduta n. 837

   VITO e LAFFRANCO. — Al Ministro della difesa . — Per sapere – premesso che:
   la scuola di lingue estere dell'Esercito (Slee) è stata fondata nel 1963 per «contribuire alla formazione del personale delle Forze armate e di altri corpi e amministrazioni dello Stato, organizzando, conducendo e coordinando attività linguistiche al fine di permettere di operare nei contesti internazionali»;
   da notizie di stampa si è saputo che il comitato degli insegnanti con una lettera inviata alle più alte cariche istituzionali, tra cui il Ministro della difesa, nonché alla regione Umbria e al sindaco di Perugia, sede della scuola, ha segnalato che è stata avviata una gara ad evidenza pubblica sul MePa, il Mercato elettronico della pubblica amministrazione con la quale si intende affidare i futuri corsi di lingua ad imprese private;
   il MePa è uno strumento di commercio elettronico del Ministero dell'economia e delle finanze avviato e gestito da Consip dal 2003, di tipo business to government (B2G), a disposizione delle amministrazioni pubbliche italiane per effettuare acquisti di importo inferiore alla soglia comunitaria (135 mila euro per le pubbliche amministrazioni centrali e 209 mila euro per le altre amministrazioni);
   nel MePA, le pubbliche amministrazioni registrate possono consultare il catalogo elettronico e confrontare e acquistare i beni e servizi offerti dai fornitori abilitati sul sistema; le tipologie di beni e servizi e le condizioni generali per la loro fornitura sono definite in specifici bandi;
   per iscriversi è sufficiente una regolare iscrizione dell'attività alla camera di commercio e al registro delle imprese per l'attività commerciale oggetto dei bandi;
   alla Slee si effettuano anche corsi di lingua italiana per il personale militare straniero destinato alla frequenza delle Accademie militari e degli organismi di studio di più alto livello dello Stato maggiore della difesa, preposti alla formazione dirigenziale nel comparto della sicurezza e della difesa –:
   quali siano gli orientamenti del Governo al riguardo, posto che esternalizzare e privatizzare l'istruzione dei militari dell'Esercito appare gravemente lesivo della necessità di riservatezza delle Forze armate, anche in considerazione del fatto che gli insegnanti che attualmente se ne occupano devono essere in grado di tradurre dialetti e lingue che, di per sé, indicano in quali teatri operativi l'Italia si muove ma soprattutto in quali future missioni internazionali essa intende impegnarsi e che tali insegnanti hanno efficacemente istruito in lingue estere le Forze armate italiane e, in particolare, i componenti di Forze armate straniere, e rischino di non essere neppure tutelati dal punto di vista occupazionale. (5-11905)