• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.9/02856/018 premesso che: tra gli interventi più efficaci sul fenomeno dell'esitazione vaccinale ci sono quelli che hanno come scopo l'aumento della conoscenza e della consapevolezza sul tema dei...



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/2856/18 presentato da ELENA FATTORI
martedì 18 luglio 2017, seduta n. 861

Il Senato,
premesso che:
tra gli interventi più efficaci sul fenomeno dell'esitazione vaccinale ci sono quelli che hanno come scopo l'aumento della conoscenza e della consapevolezza sul tema dei vaccini e delle vaccinazioni nella popolazione generale come anche Sancito nel bollettino del Gruppo Strategico di Consulenza Scientifica sulle immunizzazioni, SAGE, della Organizzazione Mondiale della Sanità del 1º ottobre 2014;
è necessario fornire ai cittadini, in special modo ai genitori ed agli operatori scolastici le nozioni scientifiche di base per comprendere i meccanismi di funzionamento del sistema immunitario dei vaccini e della immunità di gregge; le informazioni più importanti sulla loro efficacia, sicurezza ed importanza come metodo di promozione della salute individuale e pubblica, e sul processo attraverso il quale i vaccini vengono sviluppati, prodotti, testati;
è necessario comprendere le motivazioni dell'esitazione vaccinale e "ritagliare su misura" le strategie di intervento per risolverle utilizzando modelli comunicativi ed informativi moderni e diretti;
considerato che:
è fondamentale formare i genitori e gli insegnanti per aiutarli nel raggiungimento di una scelta consapevole;
la disinformazione, soprattutto sui social network, può essere contrastata solo condividendo informazioni scientificamente corrette nella popolazione;
è noto che ridurre il tempo fra l'offerta della vaccinazione e la sua esecuzione aumenta l'adesione e consente maggiore rispetto dei tempi fra le somministrazioni di vaccinazioni che prevedono più dosi;
impegna il Governo a valutare l'opportunità di:
1) istituire corsi formativi per i genitori durante i corsi preparto e prima di effettuare le prime vaccinazioni ai propri figli prevedendo che in caso di rifiuto della vaccinazione la partecipazione al corso diventi obbligatoria e alternativa alla sanzione;
2) istituire corsi di aggiornamento sulla prevenzione vaccinale per gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado;
3) ampliare o integrare i programmi scolastici istituendo percorsi formativi di prevenzione sanitaria rivolti agli alunni riguardanti la corretta alimentazione e la somministrazione delle vaccinazioni, prevedendo l'affiancamento, in classe, di figure di riferimento come medici operatori sanitari;
4) promuovere la cultura delle vaccinazioni nelle scuole in modo da estendere l'offerta vaccinale a spazi nuovi, maggiormente frequentati e più facilmente accessibili ai genitori per evitare la dispersione di potenziali persone interessate alla vaccinazione così come avviene in regioni come la Puglia e Liguria;
5) prevedere giornate a livello nazionale e locale di promozione e informazione sulle vaccinazioni.
(numerazione resoconto Senato G2.301)
(9/2856/18)
FATTORI