• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/07870 LUCHERINI, LUMIA, GINETTI, PAGLIARI, MOSCARDELLI, SPILABOTTE - Al Ministro della giustizia - Premesso che: la necessità e l'esigenza di incidere sull'andamento della spesa pubblica,...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-07870 presentata da CARLO LUCHERINI
martedì 25 luglio 2017, seduta n.864

LUCHERINI, LUMIA, GINETTI, PAGLIARI, MOSCARDELLI, SPILABOTTE - Al Ministro della giustizia - Premesso che:

la necessità e l'esigenza di incidere sull'andamento della spesa pubblica, mediante interventi di revisione e razionalizzazione, sono state più volte oggetto di interventi da parte del legislatore;

con specifico riguardo al comparto relativo all'amministrazione della giustizia, sia la normativa di rango primario che quella di rango secondario hanno disciplinato, con formulazioni evidentemente distinte, procedure e modalità di revisione della spesa, incidendo anche sulle piante organiche e sulle dotazioni organiche;

sia il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, che il Dipartimento della giustizia minorile, con specifico riferimento alle mansioni relative al trasporto di personale amministrativo (direttori di carcere, assistenti sociali, medici, infermieri, psicologi, traduttori, eccetera), impiegano agenti di Polizia penitenziaria per tale scopo;

considerato che:

il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 15 giugno 2015, n. 84, recante "Regolamento di riorganizzazione del Ministero della giustizia e riduzione degli uffici dirigenziali e delle dotazioni organiche", ha ridotto in misura drastica il numero di auto a disposizione in ragione della revisione della spesa e dei tagli connessi e in conseguenza di ciò, attualmente, nel Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria un numero consistente di autisti, circa 2.000 unità, non svolge più le stesse mansioni, ovvero la guida degli automezzi;

il decreto, inserito nell'ultimo contratto integrativo del 26 giugno 2017, prefigura la possibilità di favorire la mobilità dei propri dipendenti tra i vari dipartimenti del Ministero della giustizia (Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria, Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità); ciò consente di far transitare nella pianta organica del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria o nel Dipartimento della giustizia minorile una quota consistente di quegli autisti del Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria e allo stesso tempo al personale di Polizia penitenziaria di essere impiegato secondo le loro funzioni;

tale soluzione avrebbe inoltre effetti positivi anche in termini economici, in virtù del maggior costo dell'agente di Polizia penitenziaria rispetto al conducente,

si chiede di sapere se il Ministro in indirizzo non ritenga opportuno e necessario prevedere la mobilità dei conducenti tra i vari dipartimenti dello stesso Ministero, per giungere in tempi rapidi ad un'organizzazione più razionale ed efficace, salvaguardando, al contempo, il principio di contenimento della spesa.

(4-07870)