• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/17434    alla regione Marche sono stati destinati 17,5 milioni di euro della somma raccolta con gli sms solidali inviati subito dopo le scosse di agosto e ottobre dell'anno 2016, pari nel complesso...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-17434presentato daRAMPELLI Fabiotesto diLunedì 24 luglio 2017, seduta n. 840

   RAMPELLI. — Al Presidente del Consiglio dei ministri . — Per sapere – premesso che:
   alla regione Marche sono stati destinati 17,5 milioni di euro della somma raccolta con gli sms solidali inviati subito dopo le scosse di agosto e ottobre dell'anno 2016, pari nel complesso a trentadue milioni di euro;
   i quotidiani nazionali e locali hanno riportato la notizia che la giunta regionale marchigiana ha deciso di spendere ben 5 milioni e 450mila euro, vale a dire circa un terzo del totale, per la realizzazione del primo lotto della pista ciclabile tra Civitanova e Sarnano;
   il protocollo d'intesa siglato nel giugno 2014 tra il dipartimento della protezione civile e i principali operatori di telefonia mobile e le maggiori emittenti televisive nazionali prevede che «le regioni colpite dall'evento, sulla base delle esigenze manifestate dal territorio, mediante la predisposizione di un piano generale dei danni subiti, formulano le proposte da sottoporre, tramite il Dipartimento, al Comitato dei garanti di cui all'articolo 6 al termine della raccolta»;
   tale Comitato, istituito dal medesimo protocollo d'intesa «al fine di valutare le iniziative e di garantire la gestione trasparente delle risorse raccolte», «verifica che le somme raccolte siano utilizzate nel rispetto dei principi di efficacia, trasparenza ed economicità di cui all'articolo 1 della legge 4 agosto 1990, n. 241»;
   la destinazione di parte dei fondi raccolti con le donazioni alla realizzazione di una pista ciclabile appare all'interrogante del tutto incongrua rispetto alle finalità originarie dei cosiddetti sms solidali, i cui introiti dovrebbero essere impiegati in toto per la ricostruzione, per la ripresa del tessuto produttivo e per il sostegno alle attività economiche, nonché per le necessità della popolazione: rimozione delle macerie, ristoro per le famiglie ancora senza abitazione, azzeramento delle tasse nei comuni terremotati –:
   se sia informato dei fatti di cui in premessa e quali iniziative, per quanto di competenza, intenda assumere in merito. (4-17434)