• Testo INTERPELLANZA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.2/00531 il Governo, rispondendo nella seduta della Camera dei deputati del 21 marzo 2014 all'interpellanza urgente n. 2/00461 del gruppo Movimento 5 Stelle, ha dichiarato che i risparmi attesi per...



Atto Camera

Interpellanza 2-00531presentato daCOZZOLINO Emanueletesto diMercoledì 7 maggio 2014, seduta n. 224

Il sottoscritto chiede di interpellare il Ministro dell'economia e delle finanze, per sapere – premesso che:
il Governo, rispondendo nella seduta della Camera dei deputati del 21 marzo 2014 all'interpellanza urgente n. 2/00461 del gruppo Movimento 5 Stelle, ha dichiarato che i risparmi attesi per l'anno in corso dall'opera di revisione della spesa pubblica erano stimati in un range tra i 3 e i 5 miliardi di euro;
nel documento di economia e finanza presentato in Parlamento, il Governo ha individuato gli obiettivi finanziari assegnati all'attività di revisione della spesa pubblica per l'anno 2014 in 4,5 miliardi di euro;
nel decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, recante misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale, le risorse attese dalla revisione della spesa pubblica per essere impiegate ai fini di copertura finanziaria delle norme di spesa inserite nello stesso provvedimento, risultano essere di circa 3 miliardi di euro per l'anno in corso, come risulta dalla relazione tecnica allegata al decreto-legge;
lunedì 28 aprile 2014 il Ministro interpellato ha rilasciato dichiarazioni pubbliche, riportate il giorno seguente da diversi organi di stampa, in cui ipotizza un ulteriore ampliamento dell'opera di revisione della spesa pubblica e, conseguentemente, dei risparmi attesi, ma con riferimento all'anno 2015 e seguenti;
in molteplici dichiarazioni pubbliche rilasciate dal Presidente del Consiglio dei ministri e da altri esponenti di Governo, il decreto 24 aprile 2014, n. 66, era stato individuato come il provvedimento nel quale dovessero confluire le disposizioni normative relative agli obiettivi della revisione della spesa per l'anno 2014;
ad oggi, dunque, stando alle norme del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, si registra una netta differenza tra gli obiettivi di revisione della spesa indicati in quel provvedimento e il recente documento di economia e finanza –:
se, alla luce dei dati riportati in premessa, si debba considerare non più attuale l'obiettivo finanziario assegnato dal documento di economia e finanza all'opera di revisione della spesa, pari a 4,5 miliardi di euro per il 2014, o se il Governo intenda assumere ulteriori iniziative normative che consentano, per il 2014, di realizzare l'obiettivo finanziario stabilito dal documento di economia e finanza.
(2-00531) «Cozzolino».