• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/DOC.VIII,N ...    premesso che:     il bilancio di genere (gender budgeting) è un'analisi di impatto con ottica di genere delle politiche pubbliche. Effettua una valutazione dell'impatto sul...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/Doc. VIII, n. 10/049presentato daMANNINO Claudiatesto diMercoledì 2 agosto 2017, seduta n. 847

   La Camera,
   premesso che:
    il bilancio di genere (gender budgeting) è un'analisi di impatto con ottica di genere delle politiche pubbliche. Effettua una valutazione dell'impatto sul genere delle politiche di bilancio, integrando la prospettiva di genere in tutti i passi della procedura di bilancio, mirando a modificare entrate e spese per eliminare le disparità presenti. Tale analisi si fonda sull'idea gli intervenire sulla decisione relativa ai bilanci pubblici, dal momento che entrate e spese non possono considerarsi totalmente neutrali in termini di genere e che il bilancio rappresenta l'ambito nel quale si delinea il modello di sviluppo socio-economico, si stabiliscono i criteri di ridistribuzione del reddito e si indicano le priorità politiche;
    la Ragioneria Generale dello Stato (RGS) recentemente ha pubblicato sul proprio sito due documenti – un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri e una circolare – che segnano l'avvio della sperimentazione sul bilancio di genere, introdotta nell'ordinamento con la riforma della struttura del bilancio dello Stato nel 2016. In particolare, il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri fornisce alcune indicazioni generali per l'avvio della sperimentazione – sul consuntivo 2016 e con riferimento alle sole Amministrazioni centrali dello Stato, incluse le loro articolazioni periferiche, e la Presidenza del Consiglio dei ministri – dell’«adozione di un bilancio di genere per la valutazione del diverso impatto delle politiche di bilancio su uomini e donne, in termini di denaro, servizi, tempo e lavoro non retribuito». La Circolare contiene le linee guida e gli schemi necessari alle Amministrazioni centrali e alla Presidenza del Consiglio per attuare la sperimentazione del bilancio di genere,

invita, per le rispettive competenze, l'Ufficio di Presidenza e il Collegio dei Questori

a valutare l'opportunità di illustrare nella relazione al conto consuntivo della Camera le spese che possono essere riferibili alle categorie delle «spese sensibili» o delle spese dirette a ridurre le diseguaglianze di genere.
9/Doc. VIII, n. 10/49. (Testo modificato nel corso della seduta) Mannino.