• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/17555    da fonti di stampa e reti televisive italiane si apprende che la prefettura di Messina ha autorizzato l'alloggiamento, presso un hotel sito nel comune di Sinagra (Me), ma insistente nel...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-17555presentato daBERGAMINI Deborahtesto diMartedì 1 agosto 2017, seduta n. 846

   BERGAMINI. — Al Ministro dell'interno. — Per sapere – premesso che:
   da fonti di stampa e reti televisive italiane si apprende che la prefettura di Messina ha autorizzato l'alloggiamento, presso un hotel sito nel comune di Sinagra (Me), ma insistente nel comune di Castell'Umberto (Me), di cinquanta migranti adulti. Dalle medesime fonti si è appreso che:
    l'ex hotel, denominato «Il Canguro», ove sono stati alloggiati i circa cinquanta migranti, ha terminato l'attività commerciale il 31 agosto 2016;
    agli atti del comune di Sinagra, risulterebbe quale unico documento amministrativo relativo alla «certificazione di agibilità» dell'ex struttura ricettiva, una concessione del 22 agosto 2006, successivamente non rinnovata;
    l'immobile dell'ex struttura ricettiva non sarebbe provvisto della fornitura di energia elettrica e non consentirebbe l'approvvigionamento idrico necessario e sufficiente per cinquanta persone;
    il 23 dicembre 2016 la prefettura di Messina ha pubblicato un bando finalizzato all'ottenimento di manifestazioni di interesse «per il reperimento urgente di strutture temporanee da destinare a centri di prima accoglienza di minori stranieri non accompagnati»;
    a tale bando avrebbe partecipato un'associazione temporanea di imprese di cooperative che a quanto consta all'interrogante, per mancanza dei necessari requisiti previsti nel bando, sembrerebbe sia stata esclusa dalla prefettura di Messina;
    il competente ufficio dei vigili del fuoco avrebbe certificato temporaneamente l'idoneità dell'ex struttura ricettività de quo a ospitare fino ad un massimo di venticinque persone; superato tale numero non sussisterebbero i requisiti di agibilità e sicurezza dei sistemi antincendio;
    i comuni di Sinagra e Castell'Umberto, per quanto risulta all'interrogante, non avrebbero ricevuto alcuna comunicazione ufficiale da parte del prefetto di Messina, in merito ai fatti descritti;
    la situazione economico-sociale del territorio dei comuni di Sinagra e Castell'Umberto vede una preoccupante crescita della disoccupazione giovanile e una diminuzione delle possibilità di occupazione lavorativa che determinano un crescente allarme sociale –:
   se sia a conoscenza di quanto sopra esposto e quali chiarimenti intenda fornire circa la regolarità delle procedure amministrative adottate dalla prefettura di Messina in relazione all'alloggiamento di cinquanta migranti adulti presso la struttura ricettiva denominata «hotel Il Canguro», insistente nel territorio del Comune di Sinagra al confine con il comune di Castell'Umberto, e in ordine alla effettiva idoneità tecnica ed amministrativa del medesimo immobile ad accogliere ed ospitare un numero di persone superiore alle venticinque unità»;
   cosa intenda fare per evitare preoccupanti allarmi sociali e sanitari. (4-17555)