• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/17640    si apprende da notizie di stampa (La Gazzetta del Mezzogiorno del 4 settembre 2017) che il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, con il supporto del Ministero...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-17640presentato daPALESE Roccotesto diMartedì 12 settembre 2017, seduta n. 848

   PALESE. — Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo. — Per sapere – premesso che:
   si apprende da notizie di stampa (La Gazzetta del Mezzogiorno del 4 settembre 2017) che il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, con il supporto del Ministero dei beni e delle attività culturali, avrebbe chiuso positivamente la valutazione di impatto ambientale su un progetto presentato da una società statunitense per effettuare prospezioni con air gun finalizzate alla ricerca di idrocarburi in un'area marina di circa 750 chilometri quadrati, situata a 13 miglia dalla costa di Santa Maria di Leuca;
   pare che su detto progetto si sia già espressa in modo contrario la regione Puglia, raccogliendo le opposizioni degli enti locali interessati;
   nella stessa zona insiste un delicatissimo ecosistema marino composto anche da rarissimi banchi di corallo, oltre che da poseidonia e presenza di specie animali protette;
   risulta anche che, nella stessa zona, altre due prospezioni sarebbero già state autorizzate nonostante la netta contrarietà di enti locali, associazioni e cittadinanza, tanto che nell'estate si è arrivati a proteste eclatanti come lo sciopero della fame da parte di alcuni sindaci salentini;
   tutto il Salento, ma in particolare la zona oggetto delle richieste di prospezione, è zona a vocazione turistica, meta di decine di migliaia di turisti attratti proprio dalla natura incontaminata e dalla bellezza del mare;
   il prodotto interno lordo della Puglia, è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni quasi esclusivamente per merito delle presenze turistiche registrate nel Salento –:
   se corrisponda al vero quanto esposto in premessa e, in caso affermativo, per quali ragioni il Governo abbia ritenuto di esprimere parere favorevole nonostante la netta contrarietà degli enti locali al progetto sopra richiamato;
   se sia stato preventivamente e formalmente acquisito agli atti del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare il parere della regione Puglia e, in caso affermativo, quale ne sia il contenuto;
   quante siano le autorizzazioni concesse, negate e/o in attesa di risposta dinanzi alla costa pugliese e a quella salentina in particolare;
   se il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare non ritenga di dover sottoporre a nuova valutazione di impatto ambientale il progetto in questione, alla luce della netta contrarietà di enti locali e cittadini e del danno irreparabile che verrebbe perpetrato all'ecosistema marino e all'economia turistica salentina e pugliese. (4-17640)