• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/00338-A/024    premesso che:     il provvedimento in discussione prevede all'articolo 4 l'istituzione per l'anno 2018 del Fondo per lo sviluppo della filiera ittica, destinato a finanziare,...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/00338-A/024presentato daLACQUANITI Luigitesto diGiovedì 21 settembre 2017, seduta n. 855

   La Camera,
   premesso che:
    il provvedimento in discussione prevede all'articolo 4 l'istituzione per l'anno 2018 del Fondo per lo sviluppo della filiera ittica, destinato a finanziare, in via sperimentale:
     a) la stipula di convenzioni con le associazioni nazionali di categoria o con i consorzi dalle stesse istituiti;
    tali convenzioni sono finalizzate, secondo quanto prevede l'articolo 5, comma 1, del decreto legislativo n. 226 del 2001 alla:
     promozione delle attività produttiva nell'ambito degli ecosistemi acquatici attraverso l'utilizzo di tecnologie ecosostenibili;
     promozione di azioni finalizzate alla tutela dell'ambiente marino e costiero;
     tutela e valorizzazione delle tradizioni alimentari locali, dei prodotti tipici, biologici e di qualità, anche attraverso l'istituzione di consorzi volontari per la tutela del pesce di qualità;
     attrazione dei sistemi di contralto e di tracciabilità delle filiere agroalimentare ittiche;
     definizione di agevolazioni per l'accesso al credito per le imprese della pesca e dell'acquacoltura;
     riduzione dei tempi procedurali e delle attività documentali nel quadro della semplificazione amministrativa e del miglioramento dei rapporti fra gli operatori del settore e la pubblica amministrazione;
     all'assistenza tecnica alle imprese di pesca;
     b) ricerca scientifica e tecnologica applicata alla pesca marittima;
     c) campagne di educazione alimentare, di promozione del consumo dei prodotti della pesca e di realizzazione di esperienze di filiera corta;
     d) interventi per migliorare l'accesso al credito;
     e) programmi di formazione professionale e misure per migliorare la sicurezza e la salute del personale imbarcato;
     f) progetti per la tutela e lo sviluppo sostenibile dalle risorse ittiche autoctone;
    un successivo decreto del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali dovrà definire i criteri e le modalità di accesso al finanziamento concessi con le risorse del Fondo;
    il parco nautico italiano risulta in buona parte datato e non in buona sintonia con la tutela ambientale aumentando il carico di inquinanti dispersi dalle imbarcazioni,

impegna il Governo

a promuovere e sviluppare ricerche e sperimentazioni volte ad aumentare le iniziative per il recupero del materiale inquinante disperso dalle imbarcazioni in mare.
9/338-A/24. Lacquaniti, Stumpo, Zaccagnini.