• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/12297 (5-12297)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-12297presentato daPAGLIA Giovannitesto diMercoledì 27 settembre 2017, seduta n. 859

   PAGLIA. — Al Ministro dell'economia e delle finanze. — Per sapere – premesso che:

   con delibera n. 6 del 14 settembre 2017 la società Duomo Gpa S.r.l. con sede in Milano, viale Sarca, n. 195, è stata cancellata dall'albo dei soggetti abilitati alla gestione delle attività di liquidazione e di accertamento dei tributi e di quelle di riscossione dei tributi e di altre entrate delle province e dei comuni, istituito presso il Ministero dell'economia e delle finanze ai sensi dell'articolo 1 del decreto ministeriale 11 settembre 2000, n. 289;

   la suddetta società era stata incaricata dalla regione Lombardia della riscossione, a decorrere dal 1° gennaio 2014, dei tributi di competenza regionale: tale decisione scaturiva dalla volontà dell'amministrazione di centrodestra guidata dal governatore Roberto Maroni di separarsi da un ente, Equitalia, considerato «vessatorio» al fine di offrire, invece, un servizio annunciato come più «vicino ai cittadini»;

   con una nota diffusa dall'ufficio stampa della regione si spiegava che si era «deciso di estendere il governo del processo tributario anche all'ultima fase del recupero coattivo dei crediti», e che il nuovo modello, era chiamato a «tenere in dovuta considerazione le reali condizioni economico-patrimoniali dei cittadini, distinguendo i soggetti che volutamente evadono, danneggiando la collettività, da quelli che sono in situazione di effettiva difficoltà»;

   il provvedimento di sospensione dal registro delle imprese abilitate alla riscossione a carico della società Duomo Gpa, da parte del Ministero dell'economia e delle finanze, è intervenuto dopo che la procura di Milano aveva avviato un'indagine a carico della società e del suo amministratore unico e maggior azionista Diego Federico Cassani, per peculato, truffa aggravata e falso in bilancio;

   risulta all'interrogante che allo stato attuale la regione Lombardia, nonostante sia intervenuta la suddetta sospensione, non avrebbe ancora adottato provvedimenti atti a destituire dall'incarico la Duomo Gpa srl, per affidarlo ad altro ente concessionario con una selezione rigorosa rispetto ai criteri di affidabilità e di correttezza –:

   quali ulteriori iniziative, per quanto di competenza, intenda intraprendere al fine di vigilare sulla vicenda e garantire ai cittadini lombardi che il servizio di riscossione dei tributi si svolga regolarmente, senza soluzione di continuità e secondo criteri di affidabilità e di correttezza.
(5-12297)