• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/01013-A/008    premesso che:     il provvedimento in esame si propone, attraverso l'emanazione di un unico regolamento, di superare la frammentazione della normativa anche aggiornandone le...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/01013-A/008presentato daMAESTRI Patriziatesto diMartedì 3 ottobre 2017, seduta n. 863

   La Camera,
   premesso che:
    il provvedimento in esame si propone, attraverso l'emanazione di un unico regolamento, di superare la frammentazione della normativa anche aggiornandone le prescrizioni tecniche per il superamento delle barriere architettoniche negli edifici pubblici e privati e negli spazi e servizi pubblici o aperti al pubblico, o di pubblica utilità, contenuta attualmente in diversi provvedimenti di differente rango normativo;
    l'articolo 9 della legge 9 gennaio 1989, n. 13, ha stabilito che «per la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento e all'eliminazione di barriere architettoniche in edifici già esistenti, anche se adibiti a centri o istituti residenziali per l'assistenza [...] sono concessi contributi a fondo perduto»;
    allo scopo, ai sensi del successivo articolo 10, è stato istituito presso l'ex Ministero dei lavori pubblici un «Fondo speciale per l'eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati», annualmente ripartito tra le regioni richiedenti in proporzione al fabbisogno indicato dai comuni in quanto è al sindaco del comune in cui è sito l'immobile che gli interessati devono presentare l'istanza di contributo;
    sulla base delle informazioni raccolte emergerebbe che dal 2004 il fondo nazionale non sarebbe più stato rifinanziato tanto da determinare oltre all'interruzione dell'erogazione dei contributi per il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati, anche l'allungarsi delle graduatorie istituite presso i comuni ai quali non sarebbe stata fornita alcuna indicazione circa le modalità di gestione delle istanze comunque presentate;
    nelle scorse settimane Auser Emilia Romagna, associazione solidale di volontariato e promozione sociale che opera con la finalità di migliorare la qualità della vita in particolare delle persone anziane e fragili, ha lanciato la campagna «L'ascensore è libertà» con l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza dell'ascensore quale strumento essenziale al fine di consentire alle persone anziane o con disabilità (permanente o temporanea) di muoversi in autonomia e coltivare relazioni di comunità;
    la campagna, realizzata in collaborazione con le principali realtà associative che si occupano delle persone anziane e/o disabili, è meritevole di attenzione anche da parte delle istituzioni pubbliche le quali hanno il dovere di compiere ogni sforzo per favorire la rimozione di ogni forma di ostacolo alla socialità delle persone, prevenendo forme di marginalità sociale, ma anche per favorire quegli investimenti privati che fungono da stimolo alla ripresa economica e all'occupazione,

impegna il Governo

ad assicurare l'effettivo perseguimento delle finalità del provvedimento in esame facendosi promotore, compatibilmente con i vincoli di finanza pubblica, del rifinanziamento del «Fondo speciale per l'eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati».
9/1013-A/8. Patrizia Maestri, Romanini, Arlotti, Baruffi, Ghizzoni, Montroni, Lenzi, Iori, Marchi, Marco Di Maio, Giuditta Pini, Patriarca, Incerti, Fabbri, Pagani, Antezza, Palese.