• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/12414 (5-12414)



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-12414presentato daALLASIA Stefanotesto diMercoledì 11 ottobre 2017, seduta n. 868

   ALLASIA. — Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, al Ministro dello sviluppo economico. — Per sapere – premesso che:

   con una comunicazione aziendale unilaterale, il 1° ottobre 2017 la cartiera di Verzuolo ha espresso la volontà di chiudere la linea di produzione «linea ottava»che produce carta patinata;

   alla base della decisione è la crisi dal 2015 della linea, dovuta ad una minore richiesta del prodotto sul mercato ed all'alto prezzo della materia prima, la cellulosa, oltre che ad una forte competizione con la Cina ed il Nord Europa;

   la procedura di licenziamento ufficialmente aperta dalla Burgo Group investe 143 lavoratori, di cui una settantina direttamente impiegati sulla linea, mentre i restanti fanno parte dell'indotto interno (manutenzione, logistica, approvvigionamento e altro);

   a destare maggiore preoccupazione è non soltanto il futuro di una storica realtà produttiva sul territorio cuneese, ma anche e soprattutto il futuro reddituale delle centinaia di lavoratori coinvolti;

   l'età media piuttosto alta, 48 anni, li pone in condizioni di difficile ricollocazione lavorativa;

   inoltre, la riforma degli ammortizzatori sociali ha cancellato la mobilità e ha previsto l'attivazione della cassa integrazione guadagni ordinaria solo in mancanza momentanea di commesse e quella della cassa integrazione guadagni straordinaria soltanto se si riuscirà a dare un futuro alla linea;

   di fatto si prospetta solo l'ipotesi della indennità di disoccupazione (la «Naspi») per due anni e poi il nulla –:

   se e quali iniziative, nell'ambito delle proprie competenze, il Governo intenda urgentemente adottare per scongiurare la chiusura della linea di produzione citata in premessa;

   se i Ministri interrogati non ritengano opportuno aprire un tavolo istituzionale con tutte le parti coinvolte, proprietà, rappresentanze sindacali, regione e provincia, al fine di addivenire ad una soluzione positiva della vicenda che tuteli e salvaguardi i livelli occupazionali.
(5-12414)