• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/12570 (5-12570)



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-12570presentato daMALPEZZI Simona Flaviatesto diGiovedì 26 ottobre 2017, seduta n. 879

   MALPEZZI, SGAMBATO, COSCIA, ASCANI, PIAZZONI, IORI, ROTTA, NARDUOLO, VENTRICELLI, CAROCCI, ROCCHI, COCCIA, MALISANI, BLAZINA, DALLAI, GHIZZONI, PES, RAMPI, MANZI e CARNEVALI. — Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca. — Per sapere – premesso che:

   da notizie apparse sulla stampa si apprende che sul sussidiario «Diventa protagonista», volume destinato alle quinte classi della scuola primaria scritto da Berardi, Giorgi e Rubaudo per l'editore «Il capitello», è presente un capitolo che spiega ai bambini che cosa è e che conseguenze ha il fenomeno dell'immigrazione in Italia;

   si legge testualmente: «è aumentata la presenza di stranieri provenienti soprattutto dai paesi asiatici e dal Nordafrica. Molti vengono accolti nei centri di assistenza per i profughi e sono clandestini, cioè la loro permanenza in Italia non è autorizzata dalla legge. Nelle nostre città gli immigrati vivono spesso in condizioni precarie: non trovano un lavoro, seppure umile e pesante, né case dignitose. Perciò la loro integrazione è difficile: per motivi economici e sociali, i residenti talvolta li considerano una minaccia per il proprio benessere e manifestano intolleranza nei loro confronti»;

   appare evidente agli interroganti nome nel testo si proceda a una serie di gravi semplificazioni per cui gli immigrati sono quasi tutti clandestini irregolari e l'integrazione è una minaccia per il benessere dei cittadini italiani che, proprio per questo, manifestano segni di intolleranza nei confronti dei migranti;

   desta sorpresa, dunque, che in un testo destinato a formare i cittadini di domani vi siano riferimenti secondo gli interroganti scorretti rispetto a un fenomeno complesso come quello dell'immigrazione che suscita sentimenti contrastanti tra i cittadini e che, anche per questo, non andrebbe affrontato superficialmente, ricorrendo a pregiudizi e stereotipi –:

   quali iniziative di competenza intenda assumere per garantire la correttezza e l'imparzialità dell'informazione, offerta agli studenti, con particolare riguardo ai testi e al materiale di studio, affinché i giovani abbiano gli strumenti migliori per cominciare a comprendere fenomeni complessi e a formare il loro senso di cittadinanza.
(5-12570)