• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/18397 (4-18397)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-18397presentato daLUPO Loredanatesto diMartedì 7 novembre 2017, seduta n. 882

   LUPO. — Al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che:

   il glifosato, noto anche come erbicida totale, non selettivo, è il principio attivo dei diserbanti chimici più venduti al mondo ed è ampiamente impiegato in ambito agricolo;

   la liceità d'utilizzo della sostanza sopra citata è ampiamente discussa sia in ambito scientifico che in ambito politico; a titolo esemplificativo, si richiamano la posizione, del mese di luglio 2017, di proroga dell'utilizzo proposta da parte della Commissione europea, e la contrapposta posizione del Parlamento europeo che ne chiedeva il divieto d'utilizzo;

   ad oggi, in Italia, la presenza di glifosato all'interno del frumento è consentita nella misura di 10mg/kg;

   così come emerso da una recente inchiesta giornalistica, l'Istituto Ramazzini ha appena concluso uno studio sull'uso di glifosato in dosi minime, ovvero al disotto di quelle stabilite per legge; lo stesso dimostra come la presenza di glifosato ha un effetto genotossico sull'organismo e, anche se in dosi minime, la sostanza provoca effetti allarmanti sull'equilibrio ormonale;

   l'istituto Ramazzini, ultimato lo studio, ha prontamente informato il Governo sulle nuove evidenze scientifiche, in particolare, inviando una lettera all'attenzione del Ministro Martina; nella stessa si può leggere: «il nostro studio pilota mette in evidenza un impatto notevole del glifosato in termini di salute pubblica» –:

   se i Ministri interrogati siano a conoscenza dei fatti citati in premessa;

   quali orientamenti i Ministri interrogati intendano esprimere alla luce delle nuove evidenze scientifiche proposte dall'Istituto Ramazzini;

   se non si ritenga opportuno, alla luce di quanto descritto in premessa, intervenire con iniziative anche a carattere d'urgenza, al fine di tutelare la salute pubblica.
(4-18397)