• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/12684 (5-12684)



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-12684presentato daSANNA Francescotesto diMartedì 14 novembre 2017, seduta n. 885

   FRANCESCO SANNA, MALPEZZI, CARROZZA, PES, CANI, CARLONI, CAUSI, CHAOUKI, GNECCHI, MARROCU, MINNUCCI, PIAZZONI, GIOVANNA SANNA, SCANU e VERINI. — Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca. — Per sapere – premesso che:

   la città di Iglesias è storicamente sede di scuole pubbliche di ogni ordine e grado, nelle quali si sono formate generazioni di uomini e donne che hanno illustrato con il loro impegno il mondo del lavoro, della cultura, delle istituzioni;

   per iniziativa di docenti e genitori dell'istituto comprensivo intitolato al musicista-sacerdote cattolico Pietro Allori, la classe quinta A della scuola primaria ha condotto un lavoro interdisciplinare di educazione civica sul tema della cittadinanza e sui modi di acquisirla nel nostro ordinamento, che si è avvalso anche della esperienza di relazione dei fanciulli, diretta e quotidiana, con compagni di classe di nazionalità non italiana e con le loro famiglie;

   la classe ha studiato anche il discorso di Papa Francesco per la giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2018, e il significato elementare delle possibili modifiche legislative in materia di cittadinanza nel nostro Paese. Il lavoro didattico non ha coinvolto nessun rappresentante istituzionale o di partiti politici;

   gli scolari hanno presentato il risultato del loro lavoro in pubblico, anche cantando una canzone e facendo uso della lingua dei segni appresa nella scuola;

   l'iniziativa ha provocato una strumentale polemica politica allusiva all'impegno civico del dirigente scolastico nel consiglio comunale di Iglesias;

   il 20 novembre 2017 si celebrerà in tutto il mondo la giornata internazionale della infanzia e della adolescenza. La giornata è istituita per riaffermare i principi posti dalla convenzione internazionale dell'Onu sui diritti dell'infanzia – ratificata dall'Italia con la legge 27 maggio 1991, n. 176 – tra i quali quello relativo alla cittadinanza, alla identità e alla nazionalità;

   nella giornata internazionale, bambini, insegnanti e genitori riproporranno letture, interviste televisive autorealizzate, teatrino e canti sui temi dell'accoglienza e della cittadinanza;

   l'attività dei fanciulli, dei loro maestri, dei loro genitori va dunque restituita alla giusta valenza di attuazione dei programmi didattici della classe;

   si è di fronte ad un lavoro didattico di particolare rilevanza e merito svolto dalla scuola Pietro Allori su un tema – quello della integrazione degli immigrati – cruciale per il futuro della società italiana ed europea e affrontato nel campo della educazione e della cultura –:

   se non si ritenga di proporre il dirigente scolastico, un docente ed un genitore tra quelli impegnati nelle attività sopra descritte affinché vengano insigniti della onorificenza di cavaliere al merito della Repubblica italiana.
(5-12684)