• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/03028 dovrebbe concludersi entro il 2014 il Transatlantic Trade and Investment Partnership (TIPP), l'accordo tra Unione europea e Stati Uniti che, oltre a favorire lo scambio di merci tra due delle...



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-03028presentato daBOMBASSEI Albertotesto diMercoledì 18 giugno 2014, seduta n. 248

BOMBASSEI e GALGANO. — Al Ministro dello sviluppo economico. — Per sapere – premesso che:
dovrebbe concludersi entro il 2014 il Transatlantic Trade and Investment Partnership (TIPP), l'accordo tra Unione europea e Stati Uniti che, oltre a favorire lo scambio di merci tra due delle maggiori superpotenze economiche, porterebbe ad una ridefinizione del quadro geopolitico globale, sancendo la fine delle barriere commerciali tra Stati Uniti ed Europa;
l'accordo ha come obiettivo fondamentale l'abbattimento delle barriere tariffarie e non tariffarie che frenano gli investimenti. La revisione delle norme non tariffarie andrà ad incidere soprattutto sull'attuale legislazione europea che prevede regole stringenti in materia di ambiente, salute, lavoro, istruzione;
l'accordo sta nel rendere «compatibili» le differenti normative tra Usa e Unione europea che regolano i diversi settori dell'economia, al fine di intervenire e migliorare l'entità degli scambi commerciali, tenendo conto degli interessi dell'industria italiana e americana. Considerata l'entità degli scambi commerciali, potrebbero scaturire risultati consistenti ed immediati;
i controlli preposti ai traffici commerciali tra i due Paesi, sono capillari e richiedono molta documentazione, con procedure lente e complesse, quindi costose, che rallentano l'efficienza e l'efficacia degli scambi, riducendone l'accesso al mercato e la competitività, perciò la cooperazione doganale è fondamentale soprattutto per le piccole e medie imprese –:
quali iniziative intenda adottare per agevolare le piccole e medie imprese italiane nell'affrontare il nuovo quadro commerciale, chiarendo anche se saranno rispettati i tempi previsti per la firma dell'accordo di libero scambio Europa-Stati Uniti. (5-03028)