• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.3/04128 LUCIDI, GIARRUSSO, GAETTI, PAGLINI, PUGLIA, CAPPELLETTI - Al Ministro della salute - Premesso che, per quanto risulta agli interroganti: con decreto del presidente della Regione Lazio...



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-04128 presentata da STEFANO LUCIDI
giovedì 30 novembre 2017, seduta n.912

LUCIDI, GIARRUSSO, GAETTI, PAGLINI, PUGLIA, CAPPELLETTI - Al Ministro della salute - Premesso che, per quanto risulta agli interroganti:

con decreto del presidente della Regione Lazio del 16 aprile 2013, n. T00017, si stabilisce "di nominare Commissario Straordinario dell'Azienda Unità Sanitaria Locale Viterbo, in sostituzione del precedente Commissario Straordinario, il dottor Luigi Macchitella (...) per un periodo decorrente dalla data di insediamento nel relativo incarico e terminante con la nomina del nuovo Direttore Generale dell'azienda sanitaria";

il dottor Macchitella, precedentemente all'assunzione dell'incarico, ricopriva il ruolo di direttore amministrativo dell'istituto "Marco Pasquali" (ICOT) di Latina, istituto ortopedico accreditato con il Sistema sanitario regionale del Lazio;

tramite il sito della Regione è possibile visionare la copia dell'autocertificazione prodotta dal dottor Macchitella all'epoca di conferimento dell'incarico, con la quale dichiarava, sotto la propria responsabilità civile e penale, di non avere motivi di incompatibilità e di inconferibilità;

prima che fossero trascorsi due anni dalla cessazione del citato incarico, requisito temporale richiesto dalla condizione di compatibilità e conferibilità, il dottor Luigi Macchitella è stato nominato commissario straordinario della ULS di Viterbo e successivamente della ASL di Frosinone;

considerato che, per quanto risulta:

come riportato in data 26 aprile 2009 dal sito di informazione on line "iltamtam", la Corte dei conti dell'Umbria, nella sentenza della causa iscritta al n. 11239 del registro di segreteria, dispone la sanzione di 75.000 euro a carico del dottor Macchitella a favore della ASL di Foligno, a causa del "danno arrecato - a dire della Procura medesima - alla menzionata ASL per la installazione di un call-center presso il presidio ospedaliero di Foligno, pari ad € 630.368,47, corrispondente al prezzo pagato per l'istallazione stessa". Tale struttura non sarebbe mai entrata in funzione;

il dottor Macchitella è rimasto in carica presso la AUSL di Viterbo dal 10 aprile 2013 fino al 4 novembre 2015;

considerato infine che al Ministero della salute sono attribuite (decreto legislativo n. 300 del 1999 e successive modificazioni), tra le altre, anche le funzioni spettanti allo Stato in materia di: organizzazione dei servizi sanitari, professioni sanitarie, concorsi e stato giuridico del personale del Servizio sanitario nazionale, di concerto con il Ministero dell'economia e delle finanze per tutti i profili di carattere finanziario,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza dei fatti esposti;

se consideri che la nomina a commissario straordinario dell'unità sanitaria locale di Viterbo sia conforme alle disposizioni della normativa vigente e, in caso contrario, se non ritenga opportuno adottare, nei limiti delle proprie attribuzioni, tutte le misure necessarie volte a verificare l'operato e gli atti prodotti dall'ufficio del commissario straordinario.

(3-04128)