• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/12889 (5-12889)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-12889presentato daPELLEGRINO Serenatesto diMercoledì 6 dicembre 2017, seduta n. 898

   PELLEGRINO. — Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. — Per sapere – premesso che:

   Sogesid spa è una società in house del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare che fornisce consulenza tecnica al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare attraverso una convenzione quadro (decreto ministeriale n. 13 del 22 gennaio 2015);

   tale consulenza sembra basarsi, secondo l'interrogante, su presupposti di dubbia legittimità e comportare di fatto un aggiramento delle procedure concorsuali del pubblico impiego, piuttosto che giustificarsi con la necessità di acquisire personale ad elevata competenza tecnica, peraltro non sempre verificata;

   il personale Sogesid assegnato alla sede del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, risulta assai numeroso e starebbe sostituendo, a quanto consta all'interrogante, l'organico ministeriale a tempo indeterminato, diminuito dalle 998 unità del 2003 alle 550 attuali;

   la mancanza di investimenti su formazione tecnica specialistica, a differenza di quanto avviene in Sogesid grazie ai fondi pubblici e comunitari, determina la deprofessionalizzazione del personale ministeriale;

   la partecipazione di Sogesid alla stesura di documenti strategici e di programmazione dell'ente, ingenera confusione di ruoli;

   il personale Sogesid ha un costo quasi 3 volte superiore a quello ministeriale di pari livello, e prevede un «aggio» dal 7 per cento a 15 per cento per ogni costo sostenuto, comprese le spese di trasferta, mentre non si contemplano i costi di affitto e gestione della sede;

   ai trasferimenti previsti dalla convenzione si aggiungono quelli relativi a specifici progetti;

   il PON Governance è uno strumento dell'Unione europea per rafforzare la capacità amministrativa, nonché l'efficienza e la modernizzazione della pubblica amministrazione e per garantire il miglioramento della governance;

   il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, a quanto consta all'interrogante, riceverà circa 90 milioni di euro dai fondi PON Governance 2017-2020 e avrebbe designato Sogesid quale beneficiario unico, giustificando l'affidamento diretto con l'accertata «expertise maturata dalla Società nelle materie di competenza del Dicastero», «rispondendo alle accresciute esigenze specialistiche»;

   nella convenzione si prevede che Sogesid possa affidare parte dei lavori in subappalto; inoltre, la società a quanto consta all'interrogante, dovrebbe assumere ulteriori 59 unità da assegnare al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare a valere sui fondi PON Governance, per garantire le competenze necessarie alla realizzazione dei progetti –:

   quali siano i motivi per i quali i fondi Pon Governance 2017-2020, destinati al rafforzamento della capacità amministrativa e istituzionale del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, abbiano visto come beneficiario unico, la Sogesid Spa, e se siano stati adeguatamente verificati preliminarmente e nel dettaglio i singoli progetti, nonché l'effettiva capacità tecnica e le competenze della Sogesid, che ricorrerà, infatti, a subappalti e ulteriori assunzioni.
(5-12889)