• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/12925 (5-12925)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-12925presentato daBORGHI Enricotesto diMartedì 12 dicembre 2017, seduta n. 899

   BORGHI e TENTORI. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:

   da notizie di stampa si apprende che a soli tre anni dall'inaugurazione della galleria Monte Piazzo sulla strada statale 36 del lago di Como e dello Spluga, oggetto di lavori di consolidamento strutturale per un importo pari a circa 35 milioni di euro, i problemi che avevano portato alla chiusura di questa arteria per ben 740 giorni si stanno ripresentando: blocchi di cemento si staccano dal soffitto, i marciapiedi laterali si sono alzati fino a 15 centimetri, crepe verticali attraversano l'intera volta;

   la situazione appare chiaramente grave e in progressivo degrado ed il rischio per le auto, in considerazione del fatto che alcuni pezzi di cemento sono caduti sulla carreggiata, è notevole e immediato;

   sembra essere concreto il rischio di una nuova chiusura dell'arteria stradale a causa dei fenomeni descritti, che sembrerebbero legati a movimenti della montagna; tali movimenti sembrano causare una rotazione della galleria e potrebbero condurre ad un aumento della velocità di ampliamento delle fratture;

   la strada statale in questione è un asse viario fondamentale per la regione Lombardia, oltre che una delle strade più trafficate di tutta Italia, e non sono presenti percorsi viabilistici alternativi adatti a supportare il carico di traffico pesante che quotidianamente percorre la strada statale 36;

   già diversi atti di sindacato ispettivo (tra cui gli atti n. 5-00137; n. 4-00858; n. 2-00528; n. 5-04031) hanno posto all'attenzione del Governo le criticità connesse alla strada statale 36, comprese quelle relative alla galleria Monte Piazzo –:

   quali iniziative il Ministro interrogato intenda intraprendere, per quanto di competenza, per garantire la sicurezza della strada statale 36 del lago di Como e dello Spluga, scongiurando i rischi sopra descritti.
(5-12925)