• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/18789 (4-18789)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-18789presentato daFORMISANO Aniellotesto diMercoledì 13 dicembre 2017, seduta n. 900

   FORMISANO. — Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, al Ministro dell'economia e delle finanze, al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione. — Per sapere – premesso che:

   sulla Gazzetta ufficiale n. 90 del 24 novembre 2017 è stato pubblicato il bando di un concorso pubblico, per titoli ed esami, a trecentosessantacinque posti di analista di processo-consulente professionale nei ruoli del personale dell'Inps, area C, posizione economica C1;

   il bando prevede fra i requisiti per l'ammissione al concorso «la certificazione in corso di validità – di conoscenza della lingua inglese, pari almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento, rilasciata da uno degli enti certificatori riconosciuti dal decreto n. 118 del 28 febbraio 2017 del Ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca – Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione – Direzione generale per il personale scolastico»;

   l'inserimento di tale requisito di ammissione trae origine, a giudizio dell'interrogante, da un errore nella interpretazione della normativa relativa ai concorsi pubblici introdotta dal decreto legislativo n. 75 del 25 maggio 2017;

   l'articolo 7 del decreto legislativo n. 75 del 2017 ha modificato, l'articolo 37 del decreto legislativo n. 165 del 2001 sostituendo le parole «e di almeno una lingua straniera» con le parole «e della lingua inglese, nonché, ove opportuno in relazione al profilo, professionale richiesto, di altre lingue straniere»;

   quindi, l'unica innovazione è la sostituzione della previsione di conoscenza di una lingua straniera con la specificazione che la lingua straniera deve essere l'inglese; rimane l'obbligo, da parte delle amministrazioni pubbliche che indicono il concorso, di «accertare la conoscenza»;

   il decreto legislativo n. 75 del 2017, a parere dell'interrogante, è inequivocabile: «prevedono l'accertamento» significa che le procedure concorsuali devono individuare una procedura e delle prove concorsuali che consentano ai candidati di dimostrare la conoscenza della lingua inglese;

   l'Inps, invece, chiede semplicemente una certificazione rilasciata da un soggetto esterno alla pubblica amministrazione che attesti il livello di conoscenza dell'inglese da parte del candidato; si tratta, ovviamente, di una procedura diversa, ma che sembrerebbe violare il dettato legislativo e dei principi costituzionali in materia di pubblico impiego;

   il rilascio della certificazione è attribuito a soggetti privati i quali diventano soggetti attivi nella procedura concorsuale e i principali responsabili della selezione, in quanto ad essi è delegata la determinazione della platea dei partecipanti al concorso;

   non ultimo, la certificazione costa dai 200 ai 400 euro, che, crescono in misura esponenziale qualora il candidato debba seguire un corso per la preparazione all'esame; una «tassa» per la partecipazione al concorso che grava su giovani disoccupati che vedono nel concorso una speranza di un futuro migliore;

   una «tassa» che va ad arricchire 16 soggetti privati, denominati impropriamente enti certificatori, i quali, dal solo concorso Inps, si può stimare che incasseranno, considerando un minimo di 50.000 candidati, fra i 10 milioni e i 30 milioni di euro –:

   se i Ministri siano a conoscenza delle previsioni contenute nel bando di concorso dell'Inps in esame, che, secondo l'interrogante, non risultano conformi alle disposizioni di legge;

   quali iniziative i Ministri intendano assumere nei confronti dell'Inps perché rispetti pienamente il disposto dell'articolo 37 del decreto legislativo n. 165 del 2001 così come modificato dal decreto legislativo n. 75 del 2017, rettifichi il bando eliminando il requisito della certificazione affidata a soggetti estranei alla pubblica amministrazione e preveda un accertamento diretto, a cura della commissione di concorso della conoscenza dell'inglese da parte dei candidati.
(4-18789)