• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/18884 (4-18884)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-18884presentato daGALGANO Adrianatesto diMercoledì 20 dicembre 2017, seduta n. 901

   GALGANO e MENORELLO. — Al Ministro dell'economia e delle finanze. — Per sapere – premesso che:

   in data 5 maggio 2017 il Governo ha risposto ad una interrogazione della prima firmataria del presente atto e di altri deputati circa le prospettive della gara Facility Management 4, bandita dalla Consip spa in data 19 marzo 2014, a seguito del procedimento penale avviato nei confronti di Alfredo Romeo, azionista di maggioranza della società Romeo Gestioni spa, per fatti corruttivi asseritamente relativi alla procedura della stessa gara Facility Management 4;

   per quanto attiene agli effetti delle suddette vicende in merito agli atti della procedura di gara ed in particolare alla definizione della stessa, il Governo in tale occasione affermava che Consip spa stava effettuando «ogni più opportuno approfondimento per valutare le azioni da intraprendere» nei confronti di singoli operatori partecipanti, anche considerando le precisazioni fornite dall'Anac in data 30 marzo 2017, secondo le quali «in presenza di gravi fatti di rilevanza penale conosciuti dalla stazione appaltante, è demandato alla stessa un margine importante di discrezionalità, con riferimento alla verifica del requisito di cui alla lettera f) dell'articolo 38 del decreto legislativo n. 163 del 2006, che prevede come causa ostativa alla partecipazione a gare d'appalto, previa motivata valutazione della stazione appaltante, la circostanza che il concorrente abbia commesso un errore grave nell'esercizio della sua attività professionale, accertato con ogni mezzo di prova da parte della stazione appaltante»;

   il Governo, inoltre, nella medesima circostanza non prospettava la possibilità di una onerosa revoca della procedura FM4, dovendosi osservare che in tal caso i rapporti contrattuali derivanti dalla precedente gara FM3, già in proroga da oltre tre anni e mezzo, sarebbero continuati attraverso quella che gli interroganti giudicano un'ulteriore abnorme prolungamento per i sensibili tempi necessari a una nuova gara, con effetti evidentemente paradossali considerato che i contratti FM3 sono affidati ad aziende escluse dalla gara FM4;

   il 16 giugno 2017 si è appresa la notizia secondo cui Consip ha determinato l'esclusione dell'impresa Romeo Gestioni dalla gara FM4, altresì deliberando di escludere le due imprese Cns e Manutencoop Fm, per aver fatto cartello, dai bandi per i servizi di «pulizia caserme» e «pulizie enti del servizio sanitario»;

   allo stato, risulta tuttavia ancora in proroga la menzionata precedente procedura FM3 conclusasi all'inizio del lontano 2014, che - come evidenziato - è sensibilmente più onerosa per gli oneri pubblici e nella quale, peraltro, l'impresa esclusa dalla nuova gara ex articolo 38, lett. f), del decreto legislativo n. 163 del 2006 ha una quota ben più ampia di quella che era stata allo stesso aggiudicata con il medesimo nuovo appalto FM4 –:

   se il Ministro interrogato intenda assumere iniziative per l'acquisizione di ulteriori informazioni al riguardo ovvero promuovere altre iniziative di competenza in relazione alla tempistica di definizione della gara Consip FM4.
(4-18884)