• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/18858 (4-18858)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-18858presentato daLAVAGNO Fabiotesto diMercoledì 20 dicembre 2017, seduta n. 901

   LAVAGNO. — Al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo. — Per sapere – premesso che:

   la società Carrera srl di Bramafarina ha proposto al comune di Felizzano, in provincia di Alessandria, un progetto per la costruzione di una pista da motocross, con annessi servizi, una strada interna al sito e parcheggi per i visitatori. Il terreno individuato dalla sopracitata società, in strada dei Boschi, è quasi pianeggiante e si estende su 230.000 metri quadrati e non frammentati, è in prossimità del territorio dichiarato patrimonio dell'umanità e dentro un'area inclusa nel progetto «Porte del Monferrato», che mira a realizzare aree di accesso al patrimonio Unesco particolarmente qualificate dal punto di vista ambientale;

   infatti questa zona del Piemonte dal 2014 è entrata, con merito, a far parte dei patrimoni Unesco con la denominazione di «Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato». Nello specifico il territorio oggetto dell'intervento è inserito in un'area definita di «buffer-zone»;

   l'opera comporterebbe la perdita di circa 20 ettari di terreno agricolo, in un periodo storico che vede l'Italia primeggiare nella triste classifica dei Paesi consumatori di suolo, e proprio mentre la regione Piemonte sta adottando provvedimenti per ridurre il consumo dei suoli;

   si prevede che l'impianto avrà un pesante impatto ambientale, emettendo inquinamento acustico, gas serra e polveri, proprio vicino ad un bioparco, a vigneti di altissimo pregio e ad altre strutture di carattere sportivo-ricreativo;

   nonostante la rilevanza ambientale del territorio ove dovrebbe sorgere la pista di motocross, la provincia di Alessandria ha escluso la pista dalla fase di valutazione di impatto ambientale (VIA) ed il comune di Felizzano ha parimenti escluso la variante urbanistica propedeutica e necessaria per consentire la realizzazione di detta pista dalla procedura di valutazione ambientale strategica (Vas);

   peraltro, sempre in tema di consumo del suolo, il comune di Castagnole Monferrato, ubicato a circa una dozzina di chilometri di distanza da Felizzano, si prevede la realizzazione di una ulteriore pista di motocross di dimensioni analoghe, in relazione alla quale, in ogni caso, gli enti preposti hanno optato per l'assoggettamento alla Via e alla Vas;

   contro il progetto di realizzazione della pista di motocross sono stati presentati, a quanto risulta all'interrogante, 2 ricorsi al Tar Piemonte –:

   se il Governo sia a conoscenza di quanto esposto in premessa e quali iniziative, per quanto di competenza, intenda assumere per salvaguardare la parte del Monferrato dichiarata «patrimonio dell'umanità».
(4-18858)