• C. 4696 EPUB Proposta di legge presentata il 13 ottobre 2017

link alla fonte  |  scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4696 Modifica all'articolo 267 del codice dell'ordinamento militare, di cui al decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, in materia di competenza per la sistemazione delle salme dei militari e civili deceduti in conseguenza di operazioni di sminamento successive alla seconda Guerra mondiale


Frontespizio Relazione Progetto di Legge
Testo senza riferimenti normativi
XVII LEGISLATURA
 

CAMERA DEI DEPUTATI


   N. 4696


PROPOSTA DI LEGGE
d'iniziativa della deputata VENITTELLI
Modifica all'articolo 267 del codice dell'ordinamento militare, di cui al decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, in materia di competenza per la sistemazione delle salme dei militari e civili deceduti in conseguenza di operazioni di sminamento successive alla seconda Guerra mondiale
Presentata il 13 ottobre 2017


      

torna su
Onorevoli Colleghi! — Quando nel passato sono state approvate le varie normative volte alla migliore sistemazione delle salme dei caduti in guerra non si è pensato, contestualmente, al personale civile, militare e militarizzato che al servizio delle truppe alleate o alle dipendenze degli enti pubblici o delle Forze armate italiane è deceduto durante le operazioni di bonifica dei campi minati o durante il rastrellamento di ordigni avvenuto in terra o in mare.
      Quella che, allora, fu definita, da più parti, come la «guerra alla guerra» causò, nel periodo giugno 1943-ottobre 1948, la morte di oltre 500 operatori i quali, a tutt'oggi e salvo una più o meno individuabile inumazione, curata dai parenti o dai municipi nei propri cimiteri, non sempre hanno avuto una sepoltura degna della causa per cui essi perirono e che la logica vorrebbe posta all'interno di esclusivi luoghi di sepoltura.
      Ciò a causa di molteplici sfavorevoli situazioni ambientali, economiche e familiari creatisi nel corso degli anni le quali hanno prodotto, tra l'altro, un colpevole oblio su un momento storico che, con i suoi risvolti morali, rimane fondamentale per capire alcuni aspetti della ricostruzione nazionale successiva al secondo conflitto mondiale.
torna su
PROPOSTA DI LEGGE
Art. 1.

      1. Dopo la lettera h) del comma 2 dell'articolo 267 del codice dell'ordinamento militare, di cui al decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, è inserita la seguente:

          «h-bis) dei militari, dei militarizzati e dei civili al seguito delle truppe alleate o alle dipendenze delle autorità civili e militari italiane deceduti in conseguenza di operazioni di bonifica dei campi minati o di rastrellamento e dragaggio di ordigni terrestri e marini eseguite dal momento della liberazione del territorio nazionale fino al 31 ottobre 1948;».