• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.3/00960 in data 6 giugno 2014 è entrato in vigore l'obbligo della fatturazione elettronica per i rapporti con le pubbliche amministrazioni; nell'ambito del Ministero della giustizia tale...



Atto Camera

Interrogazione a risposta orale 3-00960presentato daMAGORNO Ernestotesto diMartedì 22 luglio 2014, seduta n. 269

MAGORNO. — Al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, al Ministro della giustizia . — Per sapere – premesso che:
in data 6 giugno 2014 è entrato in vigore l'obbligo della fatturazione elettronica per i rapporti con le pubbliche amministrazioni;
nell'ambito del Ministero della giustizia tale obbligo ha creato di fatto un blocco dei pagamenti in tutto il settore relativo alle «spese di giustizia»;
i sistemi informatici utilizzati in questo settore, infatti, non consentono l'inoltro della fattura elettronica;
la situazione di stallo che si è venuta a creare sta generando enormi problemi in particolare ai magistrati onorari, che di fatto non ottengono la retribuzione già da quasi 2 mesi e che rischiano di non averne per i prossimi 6, ed agli avvocati che operano con il gratuito patrocinio;
il Consiglio nazionale forense ha chiesto uno slittamento dell'entrata in vigore dell'obbligo di fatturazione elettronica stante le criticità sopra evidenziate;
a parere dell'interrogante si potrebbe pensare all'ipotesi di una deroga rispetto all'obbligo di emettere fattura elettronica nell'ambito delle «spese di giustizia» portando il termine al 30 aprile 2015, termine già previsto per gli enti locali e le università –:
se il Governo sia a conoscenza di quanto sopra esposto e se e quali iniziative urgenti, nell'ambito delle proprie competenze, intenda assumere, per risolvere la grave ed evidente situazione di disagio causata dall'entrata in vigore dell'obbligo della fatturazione elettronica per i rapporti con le pubbliche amministrazioni. (3-00960)