• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.9/01563/041 in sede di esame dell'articolo 11 Premesso che: il comma 4 nel rinviare al3l ottobre 2014 il termine per l'adozione del decreto per l'individuazione dei siti turistici di particolare...



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/1563/41 presentato da ALESSIA PETRAGLIA
lunedì 28 luglio 2014, seduta n. 293

Il Senato,
in sede di esame dell'articolo 11
Premesso che:
il comma 4 nel rinviare al3l ottobre 2014 il termine per l'adozione del decreto per l'individuazione dei siti turistici di particolare interesse nei quali, per le guide turistiche, occorre una speciale abilitazione, stabilisce altresì che nel medesimo decreto dovranno essere individuati anche i requisiti necessari per ottenere l'abilitazione stessa e la disciplina del procedimento di rilascio;
tale formulazione non accenna ad una legge di riordino della professione di guida turistica, dilaziona il termine per la definizione dei siti riservati, e, diversamente da quanto previsto dalla risoluzione 8-00052, approvata all'unanimità nella Commissione X della Camera dei Deputati che impegna il Governo "a intervenire, nelle opportune sedi comunitarie, per tutelare la professionalità della figura di guida turistica sia facendo rispettare il principio di sussidiarietà, in base al quale devono restare inalterate le caratteristiche essenziali della professione richieste dalle leggi nazionali, sia attivando si per ottenere la corretta applicazione delle disposizioni previste dalla direttiva "professioni" al posto di quelle legate alla direttiva "servizi"; lascia intatta l'efficacia dell'articolo 3 della Legge 97/2013 con la conseguenza che le Regioni stanno applicando tale articolo ognuna interpretandolo in maniera diversa,
impegna il Governo:
a modificare, con la massima urgenza, la normativa, prevedendo, fermo restando quanto previsto dal comma 1, dell'articolo 3 della legge 6 agosto 2013, n. 97, dal decreto legislativo 9 novembre 2007, n. 206, e dal testo del comma 4 di cui in premessa, che i cittadini dell'Unione europea abilitati allo svolgimento dell'attività di guida turistica nell'ambito dell'ordinamento giuridico di un altro Stato membro operano in regime di libera prestazione dei servizi secondo quanto disposto dalla direttiva 2005/36/CE del Consiglio del 7 settembre 2005, relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali;
ad approvare, entro la stessa data del 31 ottobre 2014, previa intesa in sede di Conferenza Unificata e sentite le associazioni di categoria maggiormente rappresentative a livello nazionale, una revisione organica e complessiva della disciplina relativa all'esercizio della professione di guida turistica, che stabilisca i requisiti necessari ad ottenere l'abilitazione e la disciplina del procedimento di rilascio e conseguentemente, fino a tale approvazione, a sospendere l'efficacia dell'articolo 3 della legge n. 97 del 2013.
(numerazione resoconto Senato G11.202)
(9/1563/41)
PETRAGLIA, DE PETRIS, BAROZZINO, CERVELLINI, DE CRISTOFARO, STEFANO, URAS, BOCCHINO, MUSSINI, MASTRANGELI, BIGNAMI