• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/03737 l'articolo 1, comma 639, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, prevede l'istituzione l'imposta unica comunale (IUC). Essa si basa su due presupposti impositivi, uno costituito dal possesso di...



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-03737presentato daCAUSI Marcotesto diMartedì 7 ottobre 2014, seduta n. 304

CAUSI e GUERRA. — Al Ministro dell'economia e delle finanze . — Per sapere – premesso che:
l'articolo 1, comma 639, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, prevede l'istituzione l'imposta unica comunale (IUC). Essa si basa su due presupposti impositivi, uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore e l'altro collegato all'erogazione e alla fruizione di servizi comunali. La IUC si compone dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore;
il comma 688 del medesimo articolo 1 dispone che il versamento della TASI sia effettuato secondo le disposizioni di cui all'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241;
sulla base delle aliquote deliberate dal Comune dove è ubicato l'immobile il contribuente deve provvedere, per il 2014 in autoliquidazione, al versamento dell'imposta dovuta;
con risoluzione n. 46/e dell'Agenzia delle entrate del 24 aprile 2014, sono stati istituiti i necessari codici tributo per consentire il versamento della TASI tramite modello F24;
le scadenze per il versamento della TASI per l'anno 2014 sono state rimodulate dal decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, che ha fissato diversi termini per il pagamento del tributo da parte dei contribuenti, a seconda della tempestività del Comune nell'adozione e comunicazione al Ministro dell'economia e delle finanze delle delibere e dei regolamenti relativi al tributo stesso;
in particolare, la nuova disciplina stabilisce che i contribuenti siano tenuti al pagamento della prima rata della TASI entro il 16 giugno 2014, sulla base delle deliberazioni di approvazione delle aliquote e delle detrazioni pubblicate sul sito informatico del Ministero dell'economia e delle finanze alla data del 31 maggio 2014, con obbligo per i comuni di inviare dette deliberazioni entro il 23 maggio 2014, in caso di mancato invio delle deliberazioni entro il predetto termine, il versamento della prima rata della TASI va effettuato entro il prossimo 16 ottobre 2014, sulla base delle deliberazioni concernenti le aliquote e le detrazioni, nonché dei regolamenti TASI pubblicati nello stesso sito, alla data del 18 settembre 2014; per i comuni che non hanno inviato la deliberazione entro il 10 settembre 2014, i contribuenti sono tenuti al versamento dell'imposta in un'unica soluzione entro il 16 dicembre 2014, applicando l'aliquota di base pari all'1 per mille;
l'articolo 1, comma 133, della legge 7 aprile 2014, n. 56, prevede, per i comuni risultanti da una fusione, ove istituiscano municipi, la possibilità di mantenere tributi e tariffe differenziati per ciascuno dei territori degli enti preesistenti alla fusione, non oltre l'ultimo esercizio finanziario del primo mandato amministrativo del nuovo comune –:
se non ritenga utile chiarire che la modalità di pagamento con il modello F24 secondo le disposizioni di cui all'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241 è utilizzabile per il pagamento di più imposte in scadenza, ivi incluso l'acconto della TASI, nonché a consentire che, nel caso, ai fini dell'applicazione dell'articolo 1, comma 133 della legge 7 aprile 2014, n. 56, sia possibile indicare il codice ente utilizzato prima del processo di fusione. (5-03737)