• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02660-A/109 premesso che: con il decreto interministeriale 83473 del 1°agosto 2014 ha introdotto criteri maggiormente restrittivi per l'accesso agli ammortizzatori sociali in deroga: ...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02660-A/109presentato daBRUNO BOSSIO Vincenzatesto diMartedì 25 novembre 2014, seduta n. 338

La Camera,
premesso che:
con il decreto interministeriale 83473 del 1°agosto 2014 ha introdotto criteri maggiormente restrittivi per l'accesso agli ammortizzatori sociali in deroga:
tali criteri sono particolarmente stringenti per la platea dei beneficiari della indennità di mobilità in deroga;
tale decreto prevede che, coloro che alla data di entrata in vigore del citato provvedimento avessero maturato più di tre anni di beneficio la proroga per il corrente anno non superasse gli 8 mesi con conseguente cessazione;
con la successiva pubblicazione di una errata corrige per quanto riguarda il citato decreto, in particolare con raggiunta del riferimento all'indennità di mobilità all'articolo 6 comma 3 questo ha consentito di introdurre un elemento di maggiore flessibilità consentendo la possibilità alle regioni di prorogare almeno fino al 31 dicembre p.v. I trattamenti in essere anche per coloro che hanno maturato più di tre anni di mobilità in deroga;
è indispensabile che nella fase di transizione tra il vecchio regime degli ammortizzatori sociali e il nuovo profilo di tutele previste dal presente disegno di legge delega nessun lavoratore venga lasciato senza protezione,

impegna il Governo

a verificare la possibilità in accordo con le regioni di prorogare i trattamenti in essere almeno fino all'entrata in vigore dei decreti delegati relativi ai nuovi ammortizzatori in deroga.
9/2660-A/109. (Testo modificato nel corso della seduta)  Bruno Bossio, Aiello, Battaglia, Censore, Covello, D'Attorre, Magorno, Stumpo, Antezza.