• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02679-bis- ... premesso che: il disegno di legge di stabilità per il 2015, pone in essere, anche a seguito delle modifiche apportate in sede referente, per le diverse politiche pubbliche, interventi...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02679-bis-A/081presentato daNASTRI Gaetanotesto diDomenica 30 novembre 2014, seduta n. 342

La Camera,
premesso che:
il disegno di legge di stabilità per il 2015, pone in essere, anche a seguito delle modifiche apportate in sede referente, per le diverse politiche pubbliche, interventi di razionalizzazione della spesa che si accompagnano al finanziamento di esigenze indifferibili e di misure ritenute strategiche per la crescita;
in tale quadro, gli interventi operati in sede referente risultano, in particolare, orientati all'individuazione di misure di sostegno ai settori produttivi, al fine di rilanciare la ripresa occupazionale e stimolare la domanda interna;
l'esposizione universale di EXPO 2015, il cui avvio è previsto il prossimo 1o maggio al 31 ottobre 2015, rappresenta a tal fine, un evento in ambito mondiale, oltre che educativo e scientifico di portata internazionale, un'occasione per rilanciare l'immagine anche dell'economia italiana, anche in termini di incremento del prodotto interno lordo;
l'intervento previsto dalla manovra economica triennale, a tal fine, attraverso la proposta emendativa introdotta in sede referente, che esclude alla società EXPO, fino al 31 dicembre 2015, le norme di contenimento delle spese per l'acquisto di beni e servizi, nonché quelle limitative delle assunzioni di personale, anche con forme flessibili, previste dalla legislazione vigente a carico dei soggetti inclusi nell'elenco Istat delle amministrazioni pubbliche, in considerazione del suo scopo sociale, consentirà un margine di flessibilità positivo e di sviluppo, in grado di pianificare l'organizzazione di un incontro tra popoli di ogni continente che coinvolgerà non soltanto la Lombardia, quale regione ospitante, dal punto di vista dell'accoglienza turistico-ricettiva, per milioni di turisti e visitatori;
la regione Piemonte a tal fine, quale area territoriale confinante sarà infatti inevitabilmente interessata dal flusso turistico di visitatori potenziali stimati complessivamente in circa 20 milioni;
l'estensione di misure indicate dalla legge di stabilità 2015, in termini di maggiore flessibilità per le assunzioni di personale, anche in favore delle amministrazioni locali piemontesi, interessate direttamente dall'evento mondiale, nell'ambito dei servizi turistico-ricettivi disponibili ad ospitare i milioni di turisti attesi, può a tal fine, costituire una decisione positiva e migliorativa al fine di aumentare la domanda turistica nella regione Piemonte e al contempo, incrementare il prodotto interno lordo, per l'intera area del Nord Italia,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di assumere ulteriori iniziative volte a prevedere l'estensione delle misure indicate all'interno del disegno di legge di stabilità 2015, in termini di flessibilità, anche in favore delle amministrazioni locali piemontesi, le cui strutture turistico ricettive s'intendono direttamente coinvolte dall'evento internazionale di EXPO 2015, ai fini dell'accoglienza e dell'ospitalità dei milioni di turisti e visitatori che giungeranno da ogni parte del pianeta.
9/2679-bis-A/81. Nastri.