• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/00304 nel mese di marzo 2013 è scaduto il periodo quadriennale del presidente dell'autorità portuale di Ancona ed è in atto il regime di prorogatio, previsto dalla normativa, per un periodo di 45...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-00304presentato daAGOSTINELLI Donatellatesto diLunedì 29 aprile 2013, seduta n. 10

AGOSTINELLI, BUSINAROLO, MUCCI, TERZONI, GALLINELLA, SEGONI, DAGA, GAGNARLI, DE LORENZIS, CRISTIAN IANNUZZI, ZACCAGNINI, BRESCIA, L'ABBATE, PAOLO NICOLÒ ROMANO, SIBILIA, SCAGLIUSI, BONAFEDE, MANTERO, D'INCÀ, FICO, COMINARDI, ALBERTI, MICILLO, DI BATTISTA e CECCONI. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:
nel mese di marzo 2013 è scaduto il periodo quadriennale del presidente dell'autorità portuale di Ancona ed è in atto il regime di prorogatio, previsto dalla normativa, per un periodo di 45 giorni;
ad avviso dell'interrogante, il Ministro interrogato, dimostrando sensibilità istituzionale, non ha effettuato la nomina, non solo del presidente dell'autorità portuale di Ancona, ma anche di Catania, Napoli e Palermo, rinviando le decisioni al nuovo esecutivo;
peraltro, nel caso del presidente dell'autorità portuale di Ancona, la terna comunicata dagli enti territoriali è stata designata:
dal sindaco di Falconara Marittima, anch'esso in scadenza tanto che il 26 e 27 maggio 2013 si svolgeranno le elezioni amministrative per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale di Falconara Marittima;
dalla camera di commercio della provincia di Ancona che ha indicato, in modo inusuale ad avviso dell'interrogante, proprio il presidente dell'ente camerale;
in sostanza, senza esprimere valutazioni di merito sui designati che in base all'articolo 8 della legge 28 gennaio 1994, n. 84, devono essere «esperti di massima e comprovata qualificazione professionale nei settori dell'economia e dei trasporti», l'interrogante ritiene che le designazioni dovrebbero essere effettuate dai rappresentanti dei comuni di Ancona e Falconara Marittima che verranno eletti dai cittadini con le elezioni del 26 e 27 maggio 2013;
non può essere sottaciuto che i due comuni si dovranno rapportare con il presidente dell'autorità portuale per l'intero prossimo quadriennio e non appare istituzionalmente sensibile che si trovino un presidente indicato, proprio negli stessi giorni, dai rappresentanti decaduti anziché da quelli eletti –:
se il Ministro interrogato sia a conoscenza dei fatti suesposti;
se non ritenga che, nel rispetto delle prerogative assegnate al Ministro e ai rappresentanti degli enti territoriali dalle leggi vigenti, il presidente dell'autorità portuale di Ancona debba essere designato dai titolari di rappresentanza politica dei territori di Ancona e Falconara Marittima;
quali iniziative, intenda intraprendere affinché, nel rispetto delle prerogative assegnate al Ministro e ai rappresentanti degli enti territoriali dalle leggi vigenti, il presidente dell'autorità portuale di Ancona venga designato dai titolari di rappresentanza politica dei territori di Ancona e Falconara Marittima. (4-00304)