• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/02278 dopo solamente un anno di servizio alla cittadinanza è stata annunciata la chiusura del distaccamento dei vigili del fuoco nella cittadina sarda di Mandas; il territorio coperto dal...



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Lunedì 5 maggio 2014
nell'allegato B della seduta n. 222
4-02278
presentata da
CORDA Emanuela

Risposta. — In merito alla possibile chiusura del distaccamento dei vigili del fuoco sito nel comune di Mandas, inserito nel progetto «Soccorso Italia in 20 minuti», si rammenta che lo stesso è stato istituito con decreto 12 aprile 2006, n. 301 come distaccamento volontario dipendente dal comando provinciale dei vigili del fuoco di Cagliari.
A causa della carenza di personale volontario, il suddetto distaccamento, tuttavia, ha potuto effettivamente operare solo nel periodo estivo, grazie al potenziamento del dispositivo di soccorso previsto dalle convenzioni antincendio boschivo (Aib) annualmente stipulate con la regione autonoma della Sardegna, finalizzate alla lotta attiva contro gli incendi di bosco.
Nel 2012 – a completamento della formazione di un contingente di personale volontario – il comando provinciale dei vigili del fuoco di Cagliari ha potuto protrarre l'operatività del medesimo oltre il termine della «campagna estiva» con il temporaneo supporto del personale permanente (con le qualifiche di istruttore professionale ed istruttore autista) impegnato in un programma di formazione per vigili volontari denominato «on the job training».
Dal 19 agosto 2013 la sede di Mandas non è però attiva, avendo avuto termine sia il predetto programma addestrativo che il potenziamento stagionale operato sulla base della convenzione Aib 2013 ed essendo, attualmente, il numero dei volontari non sufficiente a garantire il servizio operativo.
Tali criticità hanno indotto questa Amministrazione a valutare l'ipotesi di riclassificare il distaccamento di Mandas, da volontario a misto, con l'apporto di ulteriori 16 vigili permanenti, anche se tale riclassificazione potrà comportare la corrispondente riduzione di categoria, attribuita ad altre sedi già attive o in via di attivazione.
Inoltre, il decreto legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125, ha incrementato a mille unità, nella qualifica dei vigili del fuoco, l'organico del Corpo nazionale e, pertanto, a seguito di tale potenziamento, è in fase di definizione l'ipotesi di distribuzione territoriale delle stesse risorse umane.
In tale ambito, le esigenze di riclassificazione del distaccamento di Mandas e di altre sedi operative dei vigili del fuoco che presentano analoghe necessità potranno essere prese in adeguata considerazione.
Il Sottosegretario di Stato per l'interno: Gianpiero Bocci.