• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.3/01632 GIROTTO, CASTALDI - Al Ministro dello sviluppo economico - Premesso che: negli ultimi 13 anni l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo sostenibile (ENEA,...



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-01632 presentata da GIANNI PIETRO GIROTTO
martedì 10 febbraio 2015, seduta n.387

GIROTTO, CASTALDI - Al Ministro dello sviluppo economico - Premesso che:

negli ultimi 13 anni l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo sostenibile (ENEA, prima Comitato nazionale per la ricerca e lo sviluppo dell'energia nucleare e delle energie alternative) ha avuto una gestione commissariale per ben 9 anni;

il 6 agosto 2014 il Ministro dello sviluppo economico ha nominato il professor Federico Testa nuovo commissario dell'Enea;

il 5 febbraio 2015, a firma dell'attuale commissario, è stata indetta una procedura selettiva per "n. 3 incarichi di funzioni dirigenziali di seconda fascia ex art. 19 comma 6-quater del decreto legislativo n. 165/2001";

i requisiti indicati dalla procedura selettiva restringono di fatto l'accesso ai soli dipendenti ENEA che abbiano ricoperto posizioni di responsabilità di unità organizzative di primo livello per almeno 3 anni, negli ultimi 10, e che abbiano gestito, nello stesso triennio, budget di spesa di almeno 2 milioni di euro;

le procedure per la selezione del personale degli enti pubblici di ricerca devono essere pubbliche, trasparenti e aperte anche a soggetti esterni all'ente proponente, in possesso dei requisiti scientifici e manageriali idonei per la copertura delle posizioni;

nell'avviso non viene indicato il relativo budget di spesa impegnato, come non vengono indicati quali siano i requisiti sulla qualità scientifica dei candidati. Mancano inoltre le modalità per valutare la qualità e la professionalità delle posizioni di responsabilità di unità organizzative maturata in ENEA ovvero in altri enti equipollenti;

attualmente nell'ENEA sono presenti 42 unità di primo livello istituite dal precedente commissario, ingegner Lelli, i cui responsabili non sono stati individuati mediante una procedura concorsuale, ma nominati direttamente dal commissario sulla base del rapporto fiduciario intercorrente con questi soggetti;

a parere degli interroganti la procedura potrebbe determinare una selezione ristretta ai pochi già "nominati",

si chiede di sapere:

se l'avviso della procedura selettiva disposta dal commissario ENEA rientri nell'ambito delle sue competenze e nel rispetto delle normative di selezione pubblica del personale;

se il Ministro in indirizzo non ritenga opportuno, tenuto conto del perdurare dello stato di crisi di identità e di prospettive dell'ENEA, procedere ad un rinnovamento complessivo, anche in termini di nuovi dirigenti, da individuare non solo internamente all'Agenzia stessa, ma anche nell'ambito di enti con attività equipollente.

(3-01632)