• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/04740 in data 12 febbraio 2015 è deceduta una neonata che, dopo un parto regolare avvenuto in una clinica privata di Catania, avrebbe accusato disturbi respiratori; i medici di fronte a tale...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-04740presentato daBURTONE Giovanni Mario Salvinotesto diMercoledì 11 febbraio 2015, seduta n. 375

BURTONE e LENZI. — Al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che:
in data 12 febbraio 2015 è deceduta una neonata che, dopo un parto regolare avvenuto in una clinica privata di Catania, avrebbe accusato disturbi respiratori;
i medici di fronte a tale situazione hanno deciso di trasferirla in altra struttura specializzata, con rianimazione pediatrica, che però a quanto riportato dalle cronache non avevano posti;
è stato chiesto allora l'intervento del 118, che ha avviato un monitoraggio nei tre ospedali catanesi dove è presente la terapia intensiva pediatrica: il Garibaldi, il Santo Bambino e il Cannizzaro;
in nessuno dei tre centri è risultato esservi disponibilità di posto e l'unico ospedale della Sicilia orientale con disponibilità è risultato essere quello di Ragusa, distante un'ora abbondante di viaggio;
durante il trasporto la neonata è deceduta;
non è, purtroppo, il primo caso in cui, in Sicilia, si è verificato un simile dramma;
più volte nell'ambito dei lavori della Commissione parlamentare sugli errori sanitari è stata sollevata dal gruppo parlamentare PD la questione relativa al potenziamento dei reparti di rianimazione pediatrica, in particolare, nelle aree metropolitane regionali a fronte di incrementi di altri reparti spesso non giustificati –:
di quali elementi disponga il Ministro in merito al gravissimo episodio riportato in premessa, quali iniziative, per quanto di competenza, intenda assumere e se non ritenga opportuno approfondire la questione dei punti nascita e dei reparti di rianimazione pediatrica per garantire la massima sicurezza alle partorienti e ai neonati. (5-04740)