• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.3/01656 MICHELONI - Ai Ministri dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e della salute - Premesso che: negli ultimi anni in Salento si è destato un notevole allarme a proposito...



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-01656 presentata da CLAUDIO MICHELONI
martedì 17 febbraio 2015, seduta n.392

MICHELONI - Ai Ministri dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e della salute - Premesso che:

negli ultimi anni in Salento si è destato un notevole allarme a proposito dell'eventuale presenza di rifiuti tossici interrati, con particolare riferimento ai territori di Taurisano, Supersano, Ruffano e Casarano, secondo quanto affermato dal procuratore della Repubblica di Lecce, Cataldo Motta, in occasione di una riunione della Commissione Parlamentare di inchiesta sul ciclo dei rifiuti e sulle attività illecite ad esso connesse, tenutasi a Taranto il 1° febbraio 2008, richiamata nell'atto di sindacato ispettivo (4-02703) presentato dall'onorevole Fratoianni il 27 novembre 2013;

tale allarme deriva non solo da rilievi aerei compiuti nel 2004 e resi noti nel novembre del 2013, dai quali emergerebbero potenziali conferme alle affermazioni pronunciate da alcuni pentiti della criminalità organizzata quali Silvano Galati e, molti anni prima, Carmine Schiavone, ma anche da un'incidenza di patologie tumorali, cardiache e respiratorie superiori alla norma, rilevate in particolare nelle province di Lecce e Brindisi dall'Istituto superiore di sanità;

ad oggi risultano avviate solo di recente delle operazioni di scavo finalizzate a verificare tale eventualità; in particolare nei primi giorni del mese di gennaio 2015 risultano notizie di stampa a proposito di 2 sondaggi sui 6 previsti, in località Supersano, l'esito dei quali è stato giudicato tranquillizzante dal sostituto procuratore Cillo, ma non emergono notizie successive a proposito degli ulteriori sondaggi previsti;

in seguito alle notizie citate, la pubblicazione del volume "Salento Destination Cancer" di Giovanni Sammali è stata accompagnata da una petizione rivolta al Governo italiano, firmata da centinaia di pugliesi residenti in Svizzera e da numerosi cittadini italiani e svizzeri, perché si faccia chiarezza sulla vicenda dei rifiuti tossici e sulle condizioni di salute della popolazione locale,

si chiede di sapere:

se i Ministri in indirizzo dispongano di informazioni aggiornate sull'esito delle verifiche menzionate, e se ritengano tali verifiche pienamente soddisfacenti da un punto di vista tecnico, considerando che in alcuni articoli pubblicati sulla stampa locale si riferisce di "carotaggi a campione effettuati a un metro di profondità", e tenendo conto anche delle conseguenze che l'allarme suscitato nella popolazione può avere sulle attività agricole e turistiche delle zone interessate;

se il Governo abbia destinato risorse specifiche all'Istituto superiore di sanità per condurre gli approfondimenti di carattere epidemiologico nei territori indicati, come da ordine del giorno (9/02093-A/013) presentato dagli onorevoli Capone e Mariano, approvato dalla Camera dei deputati in data 12 novembre 2014.

(3-01656)