• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/08064 il decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195, ha recepito la direttiva europea 2003/4/CE sul diritto di accesso del pubblico alle informazioni in materia ambientale; il decreto...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-08064presentato daCARINELLI Paolatesto diVenerdì 20 febbraio 2015, seduta n. 379

CARINELLI, ALBERTI, COMINARDI e SORIAL. — Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare . — Per sapere – premesso che:
il decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195, ha recepito la direttiva europea 2003/4/CE sul diritto di accesso del pubblico alle informazioni in materia ambientale;
il decreto legislativo n. 195 del 2005 è diretto a garantire, ai fini della più ampia trasparenza, che l'informazione ambitale sia sistematicamente e progressivamente messa a disposizione del pubblico e diffusa, nella massima misura possibile, in particolare ricorrendo ai mezzi di telecomunicazione e agli strumenti informatici;
in proposito, si segnala che nella regione Lombardia è presente la società A2A spa, multiutility nata dalla fusione tra AEM spa Milano e ASM spa Brescia con l'apporto di Amsa ed Ecodeco;
A2A spa gestisce in Lombardia tre inceneritori, a Brescia, a Bergamo e a Milano;
l'Osservatorio ternoutilizzatore (OTU) è stato istituito dal comune di Brescia con l'obiettivo di agevolare l'informazione riguardante il funzionamento dell'inceneritore;
esso dovrebbe predisporre rapporti al fine di fornire ai cittadini informazioni relativamente a tutti gli aspetti correlati al funzionamento dell'impianto (materiali trattati, scorie, emissioni in atmosfera, rendimenti energetici e altro);
gli ultimi dati messi a disposizione dall'OTU di Brescia risalirebbero al 2013 e quindi non sarebbero aggiornati;
i dati inseriti appaiono agli interroganti incompleti, poiché manca un'informazione importante come il livello di PCB (policlorobifenili);
i PCB sono sostanze cancerogene che vanno a interferire con il patrimonio genetico, attraverso meccanismi di tipo epigenetico di alterata trascrizione dell'informazione contenuta nel DNA. In questo modo esse danno luogo a una serie di malattie caratteristiche della società odierna: il cancro, il diabete, l'infertilità, le malattie alle vie respiratorie, le allergie, l'obesità, i disturbi neurodegenerativi;
un rafforzamento dell'accesso del pubblico all'informazione ambientale e la diffusione di tale informazione contribuiscono a sensibilizzare maggiormente i cittadini alle questioni ambientali e a migliorare la protezione dell'ambiente;
le tecnologie moderne di rilevazione dei dati e gli strumenti informatici, consentono la pubblicazione istantanea via internet delle rilevazioni in continuo rendendole facilmente disponibili sia agli organi di controllo che al pubblico –:
di quali elementi disponga il Ministro interrogato in relazione a quanto esposto in premessa e se e quali iniziative, per quanto di competenza, intenda adottare, anche sul piano normativo, per far sì che i dati ambientali e le rilevazioni, in particolare quelle relative agli inceneritori, siano pubblicati in tempi rapidi e con qualsiasi mezzo di informazione facilmente fruibile dai cittadini. (4-08064)