• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/00207 il consiglio giudiziario presso la corte di appello di Potenza ha espresso parere negativo all'utilizzo della struttura della sezione staccata del tribunale di Matera con sede a Pisticci ai...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-00207presentato daBURTONE Giovanni Mario Salvinotesto diMercoledì 29 maggio 2013, seduta n. 25

BURTONE. — Al Ministro della giustizia. — Per sapere – premesso che:
il consiglio giudiziario presso la corte di appello di Potenza ha espresso parere negativo all'utilizzo della struttura della sezione staccata del tribunale di Matera con sede a Pisticci ai sensi dell'articolo 8 del decreto legislativo n. 155 del 2012;
il consiglio giudiziario della corte d'appello di Potenza ritiene pertanto che non sia possibile utilizzare gli uffici di Pisticci per il massimo di cinque anni così come prevede la legge non ravvisandovi ragioni organizzative e funzionali rispetto alla sede centrale del tribunale di Matera;
il 17 aprile 2013, la Commissione circondariale di manutenzione di Matera aveva invece prospettato un utilizzo secondo legge auspicando la proroga della funzionalità degli uffici con sede a Pisticci in qualità di pertinenze del tribunale di Matera per l'ambito penale;
la motivazione sembrerebbe francamente paradossale e cioè il trasferimento degli uffici di Pisticci dalla sede attuale alla nuova sede per la quale è stato investito negli scorsi anni 1 milione di euro non permetterebbe l'applicazione della legge rispetto alla proroga funzionale per i cinque anni massimi consentiti;
viene evidenziata una esiguità di materiale ancora da trasferire cosa che invece non risulterebbe e soprattutto facendo riferimento a quanto già l'interrogante ha avuto modo di illustrare nell'ambito di diversi atti di sindacato ispettivo già presentati la scorsa legislatura sempre in merito agli uffici giudiziari di Pisticci, il trasferimento di attività e materiali è avvenuto non sempre con adeguata pubblicità e sicurezza;
la valutazione negativa del consiglio giudiziario è un fulmine a ciel sereno per operatori, istituzioni e comunità intera, in quanto gli uffici giudiziari in un comprensorio come quello pisticcese alimentano anche un indotto –:
se e quali iniziative di competenza il Governo intenda attivare affinché, anche alla luce di un possibile rinvio del termine di operatività della riforma, gli uffici giudiziari di Pisticci possano essere utilizzati nel limite massimo dei cinque anni così come previsto dalla legge. (5-00207)